Apri il menu principale
Pionieri del sionismo religioso fondano il Kibbutz Ein HaNatziv, 1946

Il sionismo religioso (in ebraico: ציונות דתית?, Tziyonut Datit, o דתי לאומי, Dati Leumi "Religioso Nazionale", o כיפה סרוגה, Kippah seruga) è un'ideologia che combina il sionismo e la fede religiosa ebraica. I sionisti religiosi sono ebrei osservanti che sostengono gli sforzi sionisti di costruire uno Stato ebraico nella Terra d'Israele.[1]

NoteModifica

  1. ^ David Samson & Tzvi Fishman, Torat Eretz Yisrael, Torat Eretz Yisrael Publications (Gerusalemme), 1991.

BibliografiaModifica

  • Walter Laqueur, The History of Zionism, Tauris Parke Paperbacks, 2003.
  • Shlomo Avineri, The Zionist Idea and its variations, Am Oved editore, cap. 17: "Rabbi Kook - the dialection in salvation".
  • Vittorio Dan Segre, Le metamorfosi di Israele, Utet, Torino 2008
  • Claudio Vercelli, Israele. Storia dello Stato (1881-2008), Giuntina, Firenze 2008.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

(EN)

  Portale Ebraismo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Ebraismo