Apri il menu principale

I sistemi pensionistici sono organismi che hanno lo scopo di erogare delle prestazioni previdenziali ai soggetti che vi partecipano. Rappresentano una voce di spesa pubblica importante da parte dello Stato, all'interno della spesa sociale, coperta in buona parte dall'imposizione fiscale sul cittadino contribuente.

Sono caratterizzati dalla partecipazione di un numero elevato di partecipanti in quanto trattando dei rischi dai costi elevati, devono essere ripartiti in una collettività.

Un sistema pensionistico è anche un modello semplificato che descrive il funzionamento della gestione della previdenza sociale per alcune collettività.

Indice

ClassificazioneModifica

Secondo la Banca MondialeModifica

È in uso una classificazione dei sistemi pensionistici scaturita da una pubblicazione della Banca Mondiale del 1994 "Adverting the Old Age Crisis".[1]

Pilastro 1 Un sistema obbligatorio pubblico finanziato con le tasse con gestione pubblica;

Pilastro 2 Un sistema obbligatorio privatamente gestito con patrimonio di previdenza;

Pilastro 3 Un sistema volontario privatamente gestito con patrimonio di previdenza, che gestisce i risparmi privati.

Successivamente tale classificazione è stata integrata e specificata:

Pilastro 0 Una pensione base finanziata con il gettito fiscale che può essere universale o sulla prova dei mezzi;

Pilastro 1 Un sistema pensionistico pubblico obbligatorio che è finanziato con il gettito fiscale e in alcuni casi gestito con delle riserve finanziarie;

Pilastro 2 Un sistema obbligatorio su base corporativa o individuale con patrimonio di previdenza (fully funded);

Pilastro 3 Un sistema volontario su base corporativa o individuale con patrimonio di previdenza (fully funded), che gestisce i risparmi privati.

Pilastro 4 Un sistema volontario fuori dei sistemi pensionistici con accesso ad una varietà di strumenti finanziari e non finanziari.

I sistemi pensionistici possono essere organizzati in molteplici modi e si distinguono per i seguenti aspetti:

  • Natura giuridica;
  • Tipo di partecipazione;
  • Tipo di tutele gestite;
  • Tipo di prestazioni previdenziali;
  • Modalità di finanziamento;
  • Modalità di gestione finanziaria;
  • Modalità di calcolo del tipo di prestazione previdenziale;
  • Modalità di variazione della promessa pensionistica;
  • Gestione dei rischi.

Natura giuridica dei sistemi pensionisticiModifica

I sistemi pensionistici possono essere gestiti da:

  • pubbliche amministrazioni (che possono avere personalità giuridica pubblica o essere fondazioni o associazioni senza scopo di lucro e di personalità giuridica privata);
  • società di personalità giuridica privata senza scopo di lucro.

Tipo di partecipazione ai sistemi pensionisticiModifica

  • Obbligatoria;
  • Volontaria.

Tipo di tutele gestiteModifica

Tipo di prestazioni previdenzialiModifica

  • Prestazione economica pensioni
  • Prestazione in natura

Modalità di finanziamentoModifica

Modalità di gestione finanziariaModifica

Modalità di calcolo delle pensioni di vecchiaiaModifica

Modalità di variazione della promessa pensionisticaModifica

  • Ammessa
  • Non ammessa

Modalità di estinzione dell'ente gestoreModifica

  • Liquidazione
  • Fallimento

Rischio economicoModifica

Il rischio economico[2] può essere:

  • A carico dell'ente gestore
  • A carico dell'iscritto

Rischio demograficoModifica

Il rischio demografico[2] può essere:

  • Esistente
    • A carico dell'ente gestore
    • A carico dell'iscritto
  • Inesistente

Rischio politicoModifica

Il rischio politico[3] può essere:

  • A carico dell'ente gestore
  • A carico dell'iscritto

Gli schemi pensionisticiModifica

Gli schemi pensionistici derivano da una combinazione di queste caratteristiche:

  • Gestione finanziaria degli istituti di previdenza
    • funded
    • unfunded
  • Formula di calcolo delle rendite pensionistiche
    • schema pensionistico a rendite definite
    • schema pensionistico a contributi definiti
  • Collettività che ricevono il servizio
    • Lavoratori
    • Cittadini
  • Gestione del servizio
    • Pubblico
    • Privato
  • Tipologia del servizio
    • Pubblico (sempre obbligatorio)
    • Privato
      • Obbligatorio
      • Volontario

Nel dibattito politico culturale sono in uso acronimi che derivano dalla lingua inglese. Non sempre la traduzione italiana è completa e descrittiva dei medesimi parametri.

  • NDC Pension Scheme Nonfinancial (notional) Defined Contribution Pension Scheme

I sistemi pensionistici nel mondoModifica

NoteModifica

  1. ^ Melbourne Mercer Global Pension Index, Pag. 12
  2. ^ a b Professione Finanza 17/09/2014,  In questo modo rischio economico (l’economia cresce poco) e rischio demografico (la popolazione invecchia rapidamente) sono a carico del lavoratore attraverso il ridimensionamento delle rendite che sono liquidate se gli eventi negativi per il sistema pensionistico prima menzionati si materializzano.
  3. ^ Professione Finanza 17/09/2014, A questo obiettivo va aggiunto il fatto che un sistema pensionistico a ripartizione di fronte a un incremento del tasso di dipendenza degli anziani che renda politicamente insopportabile il peso sulle spalle delle persone attive possa subire ulteriori modificazioni peggiorative rispetto a quelle attuali. L’analisi di questo rischio politico rileva due aspetti, quello economico e quello più strettamente politico.

BibliografiaModifica

LibriModifica

LeggiModifica

WebModifica

NewsModifica

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica