Society of St. John the Evangelist

Society of St. John the Evangelist
AbbreviazioneSSJE
TipoFraternità sacerdotale, congregazione di laici
Affiliazione internazionaleChiesa anglicana d'Inghilterra, Chiesa episcopale statunitense
Fondazione1866
Scopopredicazione, la direzione spirituale e l'ospitalità. Pellegrinaggi periodici in Terra Santa e in Africa
Area di azioneRegno Unito, Stati Uniti d'America
Lingua ufficialeinglese
Sito web

La Society of St. John the Evangelist (SSJE) è un ordine religioso maschile della religione anglicana. I suoi membri vivono secondo una regola di vita, che ad un certo punto del percorso spirituale si traduce in voti monastici di povertà, castità e obbedienza.

La SSJE fu fondata nel 1866 a Cowley, vicino ad Oxford, da Richard Meux Benson, Charles Chapman Grafton e Simeon Wilberforce O'Neill. Conosciuta colloquialmente come Cowley Fathers, fu la prima comunità religiosa stabile di uomini fondata nella Comunione anglicana dopo lo scisma da Roma.[1] Per molti anni la società gestiva case in Inghilterra, Scozia, India, Sudafrica, Giappone e Canada.[2]

Congregazione nordamericanaModifica

Ne 1870, la società aprì una delle proprie case a Boston, dove divenne parte della Chiesa episcopale statunitense. I membri della congregazione nordamericana vivono in un monastero progettato da Ralph Adams Cram a Cambridge, vicino a Harvard Square, che fu costruito in memoria di Isabella Stewart Gardner. La società ha un centro di ritiro rurale, Emery House, immerso nel verde della campagna di West Newbury.

I principali ministeri della Society of St. John the Evangelist sono la predicazione, la direzione spirituale e l'ospitalità. Hanno organizzato viaggi missionari in Africa e pellegrinaggi periodici in Terra Santa, trovando supporto al St. George's College di Gerusalemme. I singoli fratelli lavorano in vari ministeri locali e regionali a fianco di studenti, sentatetto, soldati, senzatetto e persone colpite da HIV e AIDS. Uno membro della fraternità, M. Thomas Shaw, SSJE, è divenuto il 15º vescovo della diocesi episcopale del Massachusetts.

Nel 2014, durante il ministero del padre canadese James Koester SSJE, vice superiore e fratello responsabile di Emery House, fu acquistito un immobile risalente al 1832[3][4], che fu aperto al soggiorno sia di uomini che di donne aspiranti alla vita monastica dell'ordine (nato come fraternità maschile). In onore del supporto delle Sorelle e della connessione fra le due comunità, la casa aperta fu nominata Grafton House (dal nome del vescovo Charles Chapman Grafton), mentre la cappella fu intitolata alla Santa Natività.[5]
La casa editrice Cowley Publications fu gestita dalla fraternità, fino all'incorporazione da parte della Rowman & Littlefield nel 2007.

Fellowship di St John (USA)

La SSJE statunitense opera in stretta relazione con una fellowship di discepoli laici, che seguono una regola -inerente anche le proprie opere scritte- simile a quella dei monaci professi dell'associazione. I membri della Fellowship sostengono la società con la propria amicizia e la preghiera, guardando alla SSJE per ispirazione e supporto. La compagnia conta circa 1.000 membri fra uomini e donne.

Il 3 luglio 2014, Roy Cockrum vinse 259 milioni di dollari alla lotteria del Tennessee, il più grande jackpot fino ad allora aggiudicato.[6] Dopo aver lasciato la compagnia, decise di destinare la maggior parte della somma vinta in beneficenza per fondare una charity a favore dei gruppi teatrali e artistici del Paes.e[7] In tale ambiente, aveva lavorato per 20 anni prima di diventare Frate Roy.[8]

Congregazione britannicaModifica

 
Croce di pietra nel sagrato della chiesa parrocchiale di SS Mary e John, a Cowley Road (Oxford), per commemorare i monaci della Compagnia di San Giovanni Evangelista

Il ramo inglese della congregazione fu attivo a Oxford, dal 1868 al 1980. La casa madre aveva l'ingresso in via Marston Street e occupava un vasto appezzamento di terreno, che si estendeva da Cowley Road a Iffley Road, dal lato opposto. Il sito comprendeva tre cappelle, una chiesa missionaria, una scuola di canto, una scuola comunitaria, alloggi per i fratelli e alloggi per gli ospiti.
Quando la Società si ritirò da Marston Street nel 1980, gli edifici entrarono a far parte del collegio teologico anglicanno di Santo Stefano, La SSJE aprì un piccolo monastero ad Iffley Road, che rimase operativo per diversi anni.

Nel 1905 la Società istituì la St Edward's House a Westminster, destinata ai ritiri e ad attività spirituali diverse, finché la proprietà non fu chiusa e venduta nel 2012.
Il professore CS Lewis dell'Università di Oxford visitò abitualmente padre Walter Adams, che divenne suo confessore spirituale dal 1940 fino alla morte, sopraggiunta il 3 marzo 1952. Lewis riconobbe i meriti di padre Adams per il suo ministero.

A seguito della chiusura di St Edward's House nel 2012, la Società non mantiene più un monastero nelle Isole britanniche. Al 2012, la congregazione britannica aveva ancora tre fratelli professi, che vivevano tutti in forma solitaria.[9]

Fellowship of St John Trust

La società amministra la Fellowship of St John (UK) Trust Association, un'organizzazione caritatevole registrata, che concede sovvenzioni ad agenzie britanniche e straniere per l'istruzione e il lavoro missionario.[10]

NoteModifica

  1. ^ Society of St John the Evangelist, su fsje.org.uk, Fellowship of St John Trust Association. URL consultato il 30 novembre 2019 (archiviato dall'url originale il 7 giugno 2019).
  2. ^ Charles Coulombe, When Anglicans founded religious orders, in Catholic Herald, 13 giugno 2019.
  3. ^ Directions to St John's Newport, RI, su saintjohns-newport.org. URL consultato il 30 novembre 2019 (archiviato il 30 novembre 2019).
  4. ^ William Grafton House, 65 Poplar Street, Newport, Newport County, RI, su loc.gov. URL consultato il 30 novembre 2019 (archiviato il 30 novembre 2019).
  5. ^ Grafton House, su ssje.org. URL consultato il 30 novembre 2019 (archiviato il 30 novembre 2019).
  6. ^ Former Cambridge monk wins $259.8 million lottery, su bostonglobe.com, 7 luglio 2014. URL consultato il 30 novembre 2019 (archiviato il 30 novembre 2019).
  7. ^ Former Monk Wins Record Amount On Lottery, su news.sky.com, 4 luglio 2014. URL consultato il 30 novembre 2019 (archiviato il 30 novembre 2019).
  8. ^ Former Monk, Wins $259,800,000 Powerball Jackpot, su legacy.tyt.com, 22 luglio 2014. URL consultato il 30 novembre 2019 (archiviato il 30 novembre 2019).
  9. ^ Sale of monastery 'led priest to steal money for his future', in Church of England Newspaper, 9 agosto 2012.
  10. ^ Fellowship of St. John (UK) Trust Association, su apps.charitycommission.gov.uk. URL consultato il 30 novembre 2019 (archiviato il 29 novembre 2019).

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN122864084 · ISNI (EN0000 0001 2104 9143 · LCCN (ENn50073518 · J9U (ENHE987007268127805171 · WorldCat Identities (ENlccn-n50073518