Apri il menu principale

Modifiche

Nessun cambiamento nella dimensione ,  11 mesi fa
→‎Perossido d'idrogeno: idrogeno minuscolo
L'ossido di etilene è usato soprattutto in ambito ospedaliero data la sua pericolosità: è infatti un gas [[esplosivo]] e [[infiammabilità|infiammabile]]. L'ETO è incluso nella Legislazione dei gas tossici; la sua detenzione e il suo utilizzo sono regolamentati dal RD 147 del 1927 e dalle circolari del Ministero della Sanità del 1981 e del 1983. L'etossido ha la caratteristica di impregnare a lungo gli oggetti trattati; per evitare danni all'organismo, dunque, prima di usare questi oggetti è necessario riporli in ambienti aerati o in armadi ventilati fino alla completa eliminazione dello sterilizzante. Il meccanismo d'azione sembra essere dovuto all'alchilazione, (cioè alla sostituzione di un atomo di idrogeno con un gruppo alchilico) di gruppi sulfidrilici, aminici, carbossilici, fenolici ed idrossilici delle spore e delle cellule vegetative. Tale processo porta alla morte del microorganismo.
 
=== Perossido d'Idrogenoidrogeno ===
[[File:2003-12-03-Chemiclav.JPG|thumb|Chemiclav]]
 
Utente anonimo