Differenze tra le versioni di "Protettorato"

nessun oggetto della modifica
Nel [[diritto internazionale]] un '''protettorato''' è uno [[Stato]] o un territorio controllato (protetto) da uno Stato più forte (protettore), il quale si riserva di rappresentarne integralmente la personalità nell'ambito del [[diritto internazionale]]. Dal punto di vista del diritto interno, invece, lo Stato protetto mantiene una certa autonomia per quanto riguarda gli [[Ministero dell'Interno|affari interni]] e non è un [[possedimento]] dello Stato protettore (in senso stretto, così come la [[colonia (territorio)|colonia]]), il quale si impegna a tutelarne gli interessi dirigendo i suoi [[Ministero degli Esteri|affari esteri]], organizzando la sua [[Ministero della difesa|difesa]] e attuando una certa influenza politica.
 
Non è da confondere con l'istituto del mandato di [[potenza protettrice]], che si ha quando una nazione subentra ada un'altra nazione nella rappresentanza diplomatica nei confronti di una terza, qualora le ultime due abbiano interrotto i rapporti diplomatici.
 
==Descrizione==
Nel [[XIX secolo]] e nella prima metà del [[XX secolo|XX]] in realtà fu uno strumento usato dalle grandi potenze che lo imposero con decisione unilaterale a vari paesi coloniali, dichiarati formalmente autonomi, ingerendosi anche nella loro politica interna.
 
[[File:Flag of the United States of the Ionian Islands.svg|thumb|Bandiera ufficiale per il protettorato britannico 1817-1864 "[[Stati Uniti delle Isole Ionie|Unione delle Isole Jonie]]".]]
Il termine fu coniato nel [[1815]] per giustificare l'occupazione di [[Corfù]] e delle altre 7 isole greche nel [[mar Ionio]] (tra cui anche [[Cefalonia]], [[Itaca]] e [[Zante]]) da parte dell'[[impero britannico]]. Il protettorato venne poi formalizzato il 2 maggio [[1817]] con il nome di ''[[Unione delle Isole Jonie]]'' (''Kratos ton Enomenon Ionion Neson'').
 
In seguito lo strumento del protettorato venne poi estensivamente usato da tutte le potenze coloniali:
* [[Impero britannico]], tra cui: [[Swaziland]] nel [[1846]], [[Brunei]] nel [[1888]] e [[Zanzibar]] nel [[1890]];
* [[Impero coloniale francese]], tra cui: [[Tunisia]] nel [[1850]], [[Laos]] nel [[1869]], [[Regno del Congo|Congo]] nel [[1880]] e [[Marocco]] nel [[1912]];
* [[Impero coloniale tedesco]], tra cui: [[Camerun tedesco|Camerun]] nel [[1884]] e [[Burundi]] nel [[1907]];
* [[Italia]]: la [[Somalia italiana|Somalia]] nel [[1889]].
 
La [[Germania nazista]] diede vita al [[Protettorato di Boemia e Moravia]] (1938-1945).
* [[Granducato di Finlandia]], controllato dall'Impero russo;
* [[Regno Lombardo-Veneto]], controllato dall'[[Impero Asburgico]];
* [[Occupazione italiana dell'Albania (1939-1943)|Regno Albanese]] ([[1939]]-[[1944]]), Stato vassallo dipendente dall'[[Italia]] sotto la corona di [[Vittorio Emanuele III]].;
* [[Groenlandia]], assegnata dalla Danimarca agli USA durante la [[seconda guerra mondiale]] il 9 aprile 1940;.
 
== Voci correlate ==
Utente anonimo