Apri il menu principale

Modifiche

Debuttò nel [[1906]] quando ad imporsi fu [[Giovanni Gerbi]]. Si svolge solitamente a fine stagione ed anticipa di tre giorni la "''Classica delle foglie morte''" ovvero il [[Giro di Lombardia]].
 
I corridori che si sono imposti più volte nel Giro del Piemonte sono [[Giovanni Gerbi]], [[Costante Girardengo]], [[Aldo Bini]], [[Gino Bartali]] e [[Fiorenzo Magni]] tutti con tre vittorie della classica piemontese. La corsa nel 1951 fu fatale a [[Serse Coppi]], fratello di [[Fausto Coppi|Fausto]], che, dopo una caduta, concluse la prova ma riportò un'[[emorragia cerebrale]] che poche ore dopo lo condusse alla morte. In alcuni anni la corsa sconfinò nella [[Valle d'Aosta]], con arrivo a [[Saint-Vincent]].Nel 2013 e nel 2014 non si è svolta perché i fondi dati dagli sponsor non sono stati sufficienti a finanziare due corse come il Gran Piemonte e la [[Milano-Torino]], pertanto si è optato per la cancellazione.
 
==Percorso==
 
Nel 2007 non si è svolta per problemi finanziari (fra l'altro, mancanza di sponsor). Nel 2008, invece, si è svolta regolarmente da [[Novi Ligure]] a [[Lagnasco]] per un totale di 199 km.
Nel [[2009]] con il cambio del nome cambia anche l'arrivo: infatti la partenza fu data a Novi ligure con arrivo a [[Fossano]], la gara fu vinta dal passista belga [[Philippe Gilbert]], specialista di classiche. Negli anni successivi la corsa cambia sede di partenza e arrivo: nel [[2010]] sui svolge da [[Cossato]] a [[Cherasco]], nel [[2011]] da [[Piasco]] a Novi Ligure, nel [[2012]] da Fossano a [[Biella]]. Nel 2013 e nel 2014 non si è svolta perché i fondi dati dagli sponsor non sono stati sufficienti a finanziare due corse come il Gran Piemonte e la [[Milano-Torino]], pertanto si è optato per la cancellazione.
 
==Organizzazione==
Nel [[2009]] con il cambio del nome cambia anche l'arrivo: infatti la partenza fu data a Novi ligure con arrivo a [[Fossano]], la gara fu vinta dal passista belga [[Philippe Gilbert]], specialista di classiche. Negli anni successivi la corsa cambia sede di partenza e arrivo: nel [[2010]] sui svolge da [[Cossato]] a [[Cherasco]], nel [[2011]] da [[Piasco]] a Novi Ligure, nel [[2012]] da Fossano a [[Biella]]. Nel 2013 e nel 2014 non si è svolta perché i fondi dati dagli sponsor non sono stati sufficienti a finanziare due corse come il Gran Piemonte e la [[Milano-Torino]], pertanto si è optato per la cancellazione.
 
Organizzata da [[La Gazzetta dello Sport]] dal [[1965]] al [[2002]], torna in calendario nel [[2015]], proprio grazie a [[RCS Sport]], con una prova disputata in [[Canavese]] ed arrivo a [[Cirié]]. L'edizione n. 100, disputatasi nel [[2016]], vede l'attraversamento di 6 delle 8 province del Piemonte (compresa la [[Città metropolitana di Torino]]), con partenza nelle [[Langhe]] (a [[Diano d'Alba]]) e, arrivo nuovamente nel [[Canavese]] ([[Agliè]]), dopo aver affrontato come principale difficoltà altimetrica la salita che porta ad [[Alice Superiore]]. L'edizione del [[2017]], in programma dal 23 al 25 giugno, è stata abbinata ai [[campionati italiani di ciclismo su strada]]<ref>[http://www.ilgranpiemonte.it/it/notizie/il-granpiemonte-diventa-tricolore-con-i-campionati-italiani-su-strada/ IL GRANPIEMONTE DIVENTA TRICOLORE CON I CAMPIONATI ITALIANI SU STRADA]</ref>, con partecipazione riservata ai corridori italiani.
Utente anonimo