Apri il menu principale

Modifiche

Nessun cambiamento nella dimensione, 4 mesi fa
nessun oggetto della modifica
 
== Il ducato ==
[[File:Guastalla ducato.jpg|thumb|150px]]
[[File:Guastalla ducato.jpg|border|left|150px]]Il 2 luglio [[1621]] [[Ferdinando II d'Asburgo]] dichiara Guastalla ''Ducato''. Ferrante II divenne così il primo duca dello Staterello, con l'ambizione di poter succedere in futuro nel prestigioso [[ducato di Mantova]]. Morto di [[peste]] durante l'epidemia del [[1630]], gli subentrò il figlio [[Cesare II Gonzaga|Cesare II]]. [[File:Moneta del Ducato di Parma.jpg|thumb|left|upright=0.7|Moneta del [[ducato di Parma, Piacenza e Guastalla]]]] Con lui il ducato guastallese vide espandere il proprio territorio con l'annessione nel 1630 delle terre di [[Dosolo]], [[Luzzara]] e [[Reggiolo]], fino ad allora di proprietà mantovana.
[[File:Moneta del Ducato di Parma.jpg|thumb|left|Moneta del [[ducato di Parma, Piacenza e Guastalla]]]] Con lui il ducato guastallese vide espandere il proprio territorio con l'annessione nel 1630 delle terre di [[Dosolo]], [[Luzzara]] e [[Reggiolo]], fino ad allora di proprietà mantovana.
 
Nel [[1632]] il figlio [[Ferrante III Gonzaga|Ferrante III]] salì al trono. Non avendo eredi maschi, lasciò lo Stato in eredità al marito della figlia [[Anna Isabella Gonzaga|Anna Isabella]], [[Ferdinando Carlo di Gonzaga-Nevers|Ferdinando Carlo]], [[Ducato di Mantova|duca di Mantova]]. In quel periodo Guastalla divenne a tutti gli effetti una città satellite dello Stato mantovano. Nel frattempo fu rimodernato e migliorato il sistema difensivo, poiché le condizioni politiche europee erano difficili. Tra il [[1689]] e il [[1690]] la città venne assediata dagli spagnoli, i quali riuscirono a demolire le mura difensive occupandola, distruggendo la rocca [[Visconti|viscontea]] e la torre civica. Nel [[1692]] il duca dovette subire l'accusa di [[fellonia]] e l'imperatore [[Leopoldo I d'Asburgo|Leopoldo I]] consegnò Guastalla e i suoi territori a [[Vincenzo Gonzaga, Duca di Guastalla|Vincenzo Gonzaga]]. Durante il suo governo, nel [[1702]], si ebbero violenti scontri nelle terre di [[Luzzara]]<ref>vedasi [[battaglia di Luzzara]]</ref> tra le truppe francesi di [[Luigi XIV]] e gli eserciti imperiali guidati da [[Eugenio di Savoia]]. Poco dopo l'attacco si spostò sul fronte guastallese. La città, filo-austriaca, pur mostrando una valorosa difesa, fu sottomessa e costretta alla resa. Nel [[1714]] [[Antonio Ferdinando Gonzaga]] ereditò il comando dello Stato. Purtroppo costui non fu molto attivo politicamente e morì tra l'altro in una circostanza singolare nel [[1729]].
5 760

contributi