Differenze tra le versioni di "Edna O'Brien"

17 byte aggiunti ,  11 mesi fa
(Recupero di 1 fonte/i e segnalazione di 0 link interrotto/i. #IABot (v2.0beta14))
Se in Irlanda si era formata leggendo autori come [[Lev Tolstoj|Tolstoj]], [[William Makepeace Thackeray|Thackeray]], e [[Francis Scott Fitzgerald]], a Londra, dove ha vissuto nella periferia sud-ovest, ha scoperto [[James Joyce]] attraverso un libro di [[T. S. Eliot]] e leggendo, ''[[Ritratto dell'artista da giovane|A Portrait of the Artist as a Young Man]]'' ha capito che poteva diventare una scrittrice, di matrice autobiografica, ma con esplorazioni dell'universo interiore femminile che vanno oltre la persona singola.
 
All'inizio ha lavorato come lettrice per [[Hutchinson (casa editrice)]], poi le è stato chiesto di scrivere. Il suo primo libro, ''The Country Girls'' ([[1960]]), scritto in tre mesi, in seguito parte di una trilogia che ne prende il nome e include ''The Lonely Girl'' ([[1962]]) e ''Girls in Their Married Bliss'' ([[1964]]), è stato subito proibito in Irlanda per la franchezza con cui fa il ritratto della vita sessuale dei suoi personaggi. Anche per questo, si è sottoposta negli [[anni 1960]] alla cura didel unocelebre psicologo, e psichiatra [[Ronald David Laing]], che invece di aiutarla a tornare sui binari della brava donna di casa l'aiutò ad aprire altre porte della propria ricerca, spingendola a continuare a scrivere e a farsi portavoce dei problemi delle donne.
 
Il successivo romanzo ''A Pagan Place'' ([[1970]]) parla di come si vive l'infanzia in una città repressiva dell'infanzia stessa, e suscita ulteriori disapprovazioni da parte dei suoi parenti, in particolare la madre, la cui reazione alla carriera letteraria della figlia ha procurato diversi dubbi e problemi, ma anche nuove sfide e approfondimenti di ricerca alla scrittrice.
Utente anonimo