Apri il menu principale

Modifiche

m
[[Chiara Volpato]] esplicita le funzioni psicologiche delle ideologie :<<le ideologie servono a risolvere l'incertezza e a soddisfare l'umano bisogno dicomprendere e prevedere ciò che accade. Le persone sono motivate apercepire il mondo e a interpretare quanto succede a loro in modi che confermino la loro ideologia: mantenere fede alla propria visione del mondo e essere all'altezza degli standard contemplati da tale visione è essenziale per fronteggiare l'ansia e mantenere l'autostima. La conferma della propria ideologia aumenta il senso di sicurezza, tanto importante per gli esseri umani, la disconferma provoca invece ansia e accresce il senso di vulnerabilità. Quando l'ideologia in cui credono è in pericolo, le persone si impegnano per riaffermarla, il che fa si che il legame tra ideologia e comportamenti sia più stretto quando l'ideologia è minacciata.>><ref>Major,Kaiser, ''Ideology and the maintenance of group inequality'', 2017, Group Processes & Intergroup Relations, 20, 582-592,</ref><ref>Chiara Volpato, ''Le radici psicologiche della disuguaglianza'',pag 36, 2019, ed.Laterza, Bari, ISBN 978 88 581 3415 3</ref>
 
La [[psicologia sociale]] dalle sue origini ha studiato le varie ''ideologie legittimanti'' (lal' [[credenzaipotesi del mondo giusto]], l'etica [[protestante]], l'[[autoritarismo]], il [[conservatore|conservatorismo politico]], il [[sessismo ]], l'orientamento alla dominanza sociale, l'[[meritocrazia|ideologia meritocratica]], l'ideologia del [[libero mercato]] ), trovando che tutte condividono alcuni bisogni psicologici di paura e insicurezza ed inoltre sono foriere di conseguenze simili, sia individuali che di gruppo o di sistemi, quale l'inibizione di risposte emotive come l'indignazione e i sensi di colpa.<ref>Chiara Volpato, ''Le radici psicologiche della disuguaglianza'', 2019,pag 38, ed.Laterza, Bari, ISBN 978 88 581 3415 3</ref>
 
== Note ==
2 777

contributi