Differenze tra le versioni di "Volata (ciclismo)"

forma
(forma)
(forma)
{{F|ciclismo|ottobre 2009}}
[[File:La volata a tre 1981.jpg|thumb|Una volata a tre]]
La '''volata''' o '''sprint''' (anche '''arrivo in volata''') indica, nel [[Ciclismo (sport)|ciclismo]], la fase terminale di una gara (normalmente in [[corsa in linea|linea]]) la cui vittoria finale sia contesa da un gruppo di due o più corridori, differenziandosi dall'arrivo in solitaria o per distacco, in cui il corridore vincitore giunge con apprezzabile vantaggio rispetto agli immediati inseguitori.
Gli ultimi metri della volata sono in genere la specialità dei [[Velocista (ciclismo)|velocisti]], ovvero corridori capaci di esprimere una notevole accelerazione e velocità di punta nell'arco di pochi secondi, che possono raggiungere i 65/70 [[chilometro orario|km/h]]; (benché non esista un cronometraggio ufficiale e un record per tale singola fase di gara, vi sono atleti come il [[Regno Unito|britannico]] [[Mark Cavendish]] accreditati di una velocità di punta in volata di oltre 77&nbsp;km/h<ref>{{Cita news | lingua = en | url = https://www.bbc.com/sport/cycling/33222937 | titolo = Mark Cavendish on sprinting: It's not like playing chess | autore = Tom Fordyce | pubblicazione = [[BBC]] | data = 23 giugno 2015 | accesso = 24 settembre 2017 }}</ref>).
 
== Descrizione ==
Utente anonimo