Differenze tra le versioni di "Esercito insurrezionale rivoluzionario d'Ucraina"

Stile
(Nome formale)
(Stile)
|Testo_vario1=
}}
L<nowiki>'</nowiki>'''esercito insurrezionale rivoluzionario d'Ucraina''' (sopranominato '''Machnovščina''' ([[lingua ucraina|ucraino]]: махновщина) era una formazioneparamilitareformazione paramilitare attiva tra il [[1918]] e il [[1921]], durante la [[guerra civile russa]] e così detta dal nome del suo comandante, [[Nestor Ivanovič Machno]].
 
==Storia==
[[File:Makhno group.jpg|thumb|left|upright=1.3|Comandanti dell'Armata nera, 1919: Simon Karetnik (terzo da sinistra), Nestor 'Batko' Makhno (al centro), e Fedir Ščus (primo da destra).]]
L'Ucraina era un paese quasi totalmente [[agricoltura|contadino]], quindi il punto centrale di un qualunque modello economico era logicamente il controllo dei campi; gli ideali anarchici si diffusero quindi molto rapidamente, avendo i contadini sempre aspirato alla proprietà della terra che coltivavano da generazioni in condizioni di estremo [[latifondismo]]. I terreni sottratti ai grandi latifondisti vennero interamente consegnati ai braccianti e, per quanto possibile, si attuò l'autogestione. I militanti anarchici di Machno difendevano e diffondevano questo modo di vedere le cose: reclamavano un totale smantellamento dell'autorità, ed erano famosi per i manifesti che affiggevano nei centri in cui penetravano:
 
{{Citazione|La libertà dei contadini e degli operai appartiene a loro stessi e non può subire restrizione alcuna. Tocca ai contadini e agli operai stessi agire, organizzarsi, intendersi fra di loro, in tutti i campi della loro vita, come essi stessi ritengono e desiderano [...]. I machnovisti possono solo aiutarli dando loro questo o quel parere o consiglio [...]. Ma non possono, e non vogliono, in nessun caso, governarli.}}
La formazione delle prime bande insurrezionaliste risale alla diffusione della stipula del [[Trattato di Brest-Litovsk]] del 3 marzo [[1918]]: esso sanciva il passaggio della [[Gubernija dell'Ucraina]] al controllo degli [[Imperi centrali]]. Alcuni membri di milizie popolari cominciarono a riunirsi dalle campagne attorno alla carismatica figura di [[Nestor Ivanovič Machno|Nestor Machno]], un [[anarchia|anarchico]] che aveva iniziato una serie di azioni di [[guerriglia]] contro le truppe [[Impero austro-ungarico|austro]]-[[Impero tedesco|tedesche]], prendendo nel contempo contatti con i [[bolscevismo|bolscevichi]] [[russi]] per ottenere appoggio.
 
La formazione delle prime bande insurrezionaliste risale alla diffusione della stipula del [[Trattato di Brest-Litovsk]] del 3 marzo [[1918]]: esso sanciva il passaggio della [[Gubernija dell'Ucraina]] al controllo degli [[Imperi centrali]]. Alcuni membri di milizie popolari cominciarono a riunirsi dalle campagne attorno alla carismatica figura di [[Nestor Ivanovič Machno|Nestor Machno]], un [[anarchia|anarchico]] che aveva iniziato una serie di azioni di [[guerriglia]] contro le truppe [[Impero austro-ungarico|austro]]-[[Impero tedesco|tedesche]], prendendo nel contempo contatti con i [[bolscevismo|bolscevichi]] [[russi]] per ottenere appoggio. A muovere gli ideali di indipendenza del suo Paese era, per Machno e i suoi seguaci, anche l'applicazione e la massificazione di un movimento [[Anarco-comunismo|anarco-comunista]], dunque del tutto differente da quello applicato nelle città e nelle campagne sottoposte al potere bolscevico.
 
L'Ucraina era un paese quasi totalmente [[agricoltura|contadino]], quindi il punto centrale di un qualunque modello economico era logicamente il controllo dei campi; gli ideali anarchici si diffusero quindi molto rapidamente, avendo i contadini sempre aspirato alla proprietà della terra che coltivavano da generazioni in condizioni di estremo [[latifondismo]]. I terreni sottratti ai grandi latifondisti vennero interamente consegnati ai braccianti e, per quanto possibile, si attuò l'autogestione.
 
I militanti anarchici di Machno difendevano e diffondevano questo modo di vedere le cose: reclamavano un totale smantellamento dell'autorità, ed erano famosi per i manifesti che affiggevano nei centri in cui penetravano:
 
{{Citazione|La libertà dei contadini e degli operai appartiene a loro stessi e non può subire restrizione alcuna. Tocca ai contadini e agli operai stessi agire, organizzarsi, intendersi fra di loro, in tutti i campi della loro vita, come essi stessi ritengono e desiderano [...]. I machnovisti possono solo aiutarli dando loro questo o quel parere o consiglio [...]. Ma non possono, e non vogliono, in nessun caso, governarli.}}
 
Nei quattro anni di lotte che si dipanarono nel quadro della [[guerra civile russa]], i machnovisti combatterono contro chiunque volesse mettere le mani sul Paese: gli austro-tedeschi inizialmente, con azioni di guerriglia mirate; gli zaristi dell'[[Armata Bianca]] antibolscevica di [[Anton Denikin]], che sconfissero a [[Ekaterinoslav]]; i bolscevichi dell'[[Armata Rossa]], che infine ebbero la meglio su di loro.
 
== Ordine di Battaglia ==
Secondo il capo di stato maggiore di Makhno, Viktor Belash, l'esercito, nell'autunno del 1919, consisteva di quattro reggimenti:. A metà del 1919, l'esercito rivoluzionario insurrezionale dell'Ucraina aveva una forza di circa 15.000 uomini, organizzati in una [[cavalleria]] e quattro brigate di [[fanteria]], un reggimento di [[mitragliatrice]] con 5000 [[cannoni]] e un distaccamento di [[artiglieria]]. Al suo apice nel dicembre 1919, aveva circa 83.000 fanti, 20.135 cavalieri, 1.435 mitragliatrici e 118 cannoni, oltre a sette treni corazzati e alcune macchine blindate.
 
A metà del 1919, l'esercito rivoluzionario insurrezionale dell'Ucraina aveva una forza di circa 15.000 uomini, organizzati in una [[cavalleria]] e quattro brigate di [[fanteria]], un reggimento di [[mitragliatrice]] con 5000 [[cannoni]] e un distaccamento di [[artiglieria]].
 
Al suo apice nel dicembre 1919, aveva circa 83.000 fanti, 20.135 cavalieri, 1.435 mitragliatrici e 118 cannoni, oltre a sette treni corazzati e alcune macchine blindate.
 
Fu organizzato in quattro Corpi e nella riserva strategica.
 
Fu organizzato in quattro Corpi e nella riserva strategica. Ogni Corpo aveva una fanteria e una brigata di cavalleria; ogni brigata aveva 3-4 reggimenti del tipo appropriato. Le formazioni Makhnoviste consistevano di reggimenti di fanteria e cavalleria, la maggior parte delle unità erano formate in conformità con quelle dell'Armata Rossa.
 
==Voci correlate==
Le formazioni Makhnoviste consistevano di reggimenti di fanteria e cavalleria, la maggior parte delle unità erano formate in conformità con quelle dell'Armata Rossa.
* [[Guerra civile russa]]
* [[Trattato di Brest-Litovsk]]
 
== Altri progetti ==
 
{{Controllo di autorità}}
{{Portale|anarchiaguerra|politica|storia|ucraina}}
 
[[Categoria:Forze armate ucraine]]
8 706

contributi