Differenze tra le versioni di "Domenica in"

Etichette: Modifica da mobile Modifica da web per mobile Modifica visuale
Etichette: Modifica da mobile Modifica da web per mobile
Il programma inizia il 3 ottobre [[1976]] alle 14:00 sulla [[Rai 1|Rete 1]], secondo contenitore domenicale della televisione italiana dopo ''[[L'altra domenica]]'', già in onda a partire da marzo dello stesso anno sulla [[Rai 2|Rete 2]].
 
Ogni puntata della trasmissione, ideata e condotta da Corrado, prevede sei ore di diretta (fino alle 20:00, seguita dall'edizione serale del [[TG1]]) con all'interno vari eventi in studio e spaziin soprattuttocollegamento esterniesterno: concerti, manifestazioni (come la [[Regata storica di Venezia]]), due telefilm, uno spazio dedicato nel primo trimestre dell'anno sociale alla [[Lotteria Italia]] (''[[Chi? (programma televisivo)|Chi?]]'' nel [[1976]] e ''[[Secondo voi (programma televisivo 1977)|Secondo voi]]'' nel [[1977]] condotti da [[Pippo Baudo]] ed ''[[Io e la Befana]]'' nel [[1978]] condotto da [[Sandra Mondaini]] e [[Raimondo Vianello]]), un programma musicale ideato e diretto da [[Gianni Boncompagni]], ''[[Discoring]]'', eventi sportivi come il secondo tempo della partita di calcio più importante della giornata in collaborazione con la redazione sportiva del [[TG1]], che cura anche la rubrica ''[[90º minuto]]'' (quest'ultima in onda già dal [[1970]]), con il giornalista [[Paolo Valenti]] che riepiloga tutti i gol della giornata calcistica appena conclusasi.
 
Dalla seconda stagione ([[1977]]–[[1978]]) la trasmissione va in onda a colori, mentre con l'edizione [[1978]]–[[1979]] si conclude il periodo condotto da Corrado, triennio che ha registrato gli ascolti più elevati, con una media di circa 15 milioni di telespettatori e altissimo indice di gradimento. Memorabile, fra le innumerevoli altre partecipazioni, fu l'intervista di Corrado al prof. [[Christiaan Barnard]].
3 572

contributi