Pasquale Fiore (calciatore): differenze tra le versioni

m (Bot: elimino segno meno davanti a zero (richiesta))
Si trasferì nel [[1976]] alla [[Paganese Calcio 1926|Paganese]], con cui vinse il campionato, per poi passare nell'estate seguente all'{{Calcio Avellino|N}}, senza mai scendere in campo.
 
Fu ceduto quindi al {{Calcio Como|N}} nel novembre [[1977]], facendo poi ritorno al {{Calcio Napoli|N}} alla fine di quella stessa stagione. Rimase in maglia azzurra, come secondo di [[Luciano Castellini]], fino al [[1984]], anno in cui si trasferì all'[[Udinese Calcio|Udinese]] come secondo portiere di [[Fabio Brini|Brini]], giocando insieme a [[Zico]]. Nella stagione 1984-85 è secondo portiere all'Udinese dietro a Brini e davanti a Leonardo Cortiula e fa solo panchina in campionato e in coppa italia. Nella stagione 1985-86 è terzo portiere dietro a Fabio Brini e BeaneaminoBeniamino Abate e non figura mai in panchina ne in campionato ne in coppa italia a causa di problemi fisici.
 
Dopo il ritiro, avvenuto a 32 anni per rottura del tendine di Achille, nel dicembre 2005 è stato allenatore del VeneziaJesolo femminile (Serie A2) e preparatore dei portieri delle giovanili del Favaro in Promozione; in seguito è stato allenatore in seconda del Laguna di Venezia sempre in Promozione veneta.<ref>[http://www.calciodonna.it/news/archivio/venetonews0512.html Intervista su Calciodonna.it]</ref>
Utente anonimo