Differenze tra le versioni di "Sampierdarena"

→‎Le torri di guardia: Corretto errore di battitura
(→‎I pittori "sampierdarenesi": aggiungo collegamento)
(→‎Le torri di guardia: Corretto errore di battitura)
Etichette: Modifica da mobile Modifica da applicazione mobile Modifica da applicazione Android
* '''Torre del Labirinto''', ancora esistente, sia pur degradata, è comunque fra le meglio conservate; situata nel quartiere della Coscia, nascosta tra le case tra via Pietro Chiesa e piazza Barabino, è parzialmente visibile da quest'ultima. Il curioso nome deriva dall'intrico dei vicoli sui quali si innalzava.
* '''Torre dei Frati''', che prendeva nome dal vicino convento degli agostiniani di S. Maria della Cella, è inglobata in un caseggiato di via Sampierdarena ed è parzialmente visibile da via Buranello.
* '''Torre del Comune''', scomparsa, sorgeva su un piccolo promontorio, nel luogo dov'è oggi ill'ex palazzo comunale. Potrebbe risalire alla metà del [[XVI secolo|Cinquecento]] la sua trasformazione in un piccolo fortilizio detto "il Castello", a pianta quadrata e con un cortile al centro, costruito per adeguare le difese costiere alle nuove tecniche militari, conseguenti all'invenzione della [[polvere da sparo]] e al conseguente massiccio impiego di [[cannone|cannoni]]; l'edificio, che nel [[XVIII secolo]] ospitava le guardie della Sanità, nel 1852 venne demolito per realizzare la nuova [[Municipio (edificio)|sede comunale]]. Pochi resti sono inglobati nel lato a mare dell'edificio, nascosti alla vista da una costruzione addossata al palazzo.
* '''Torre del Canto''', in via Bombrini, prende il nome dal rione del Canto, nella zona di ponente del quartiere, prossima all'area della Fiumara. Inglobata in un edificio industriale oggi adibito a uffici, profondamente rimaneggiata e svuotata al suo interno, è stata trasformata nel vano di un [[Ascensore|montacarichi]]. Con la recente riqualificazione dell'area industriale della Fiumara, anche la torre è stata restaurata.
 
90

contributi