Differenze tra le versioni di "William Emmette Coleman"

m
→‎Biografia: fix (v. talk)
(tradotto dalla versione inglese)
 
m (→‎Biografia: fix (v. talk))
In particolare, rispetto al libro ''The Secret Doctrine'', Coleman sostenne che non era così erudito, antico e autentico come pretendeva di essere. Indignato dalla pretesa conoscenza delle lingue orientali vantata dalla Blavatsky, mostrò che aveva utlizzato la traduzione del ''[[Vishnu Purana]]'' di H. H. Wilson, il libro ''World Life; or, Comparative Geology'' di [[Alexander Winchell]], l'<nowiki />''Atlantis'' di Donnelly e altri testi pseudoscientifici di occultismo dell'epoca.<ref>Camp, L. Sprague de Camp, ''Ancient Ruins and Archaeology'', 1964, </ref> Inoltre, mostrò che era stato plagiata ranche gan parte del testo di ''Isis Unveiled'.<ref name= "Lavoie"/>
 
Dichiarò anche che stava lavorando a un libro che avrebbe rivelato le fonti utlizzate dalla medium russa per il suo volume ''[[Stanze dal Libro di DzyDzyan]]'', ma il non fu mai pubblicato poiché le bozze del testo furono perse durante il [[terremoto di San Francisco del 1906]].<ref>L. Sprague de Camp, ''Lost Continents'', Dover Publications, 1870, pp. 57-58. ISBN 0-486-22668-9</ref>
 
Coleman fu descritto dai suoi avversari {{cn|come uno}} "spiritualista radicale non cristiano". Si oppose alla [[schiavitù]] e sostenne la [[separazione tra Chiesa e Stato]].<ref>Smith, Warren Allen, ''Who's Who in Hell: A Handbook and International Directory for Humanists, Freethinkers, Naturalists, Rationalists, and Non-Theists'', Barricade Books, 2000, p. 229. ISBN 978-1569801581</ref>
502

contributi