Differenze tra le versioni di "Disastro del deposito Agip di Napoli"

Immagine
(Recupero di 1 fonte/i e segnalazione di 0 link interrotto/i.) #IABot (v2.0)
(Immagine)
 
== Danni e vittime ==
[[File:Disastro-agip-napoli.jpg|thumb|upright|230px|right|Immagine ripresa da Poggoreale]] L'esplosione prese in pieno tre operai del sito: due di essi morirono dilaniati mentre il terzo, nonostante le ferite riportate riuscì a sopravvivere e raccontò in seguito quello che successe nei momenti precedenti e successivi l'esplosione.<ref>{{Cita web|url=https://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/1985/12/22/un-boato-il-rogo-un-alba-di.html|titolo=UN BOATO, IL ROGO, UN' ALBA DI TERRORE - la Repubblica.it|sito=Archivio - la Repubblica.it|lingua=it|accesso=2019-04-24}}</ref>
 
Si creò subito il panico tra gli abitanti più vicini all'epicentro della catastrofe, memori del [[Terremoto dell'Irpinia del 1980|terremoto di 5 anni prima]] poiché l'incendio iniziò a coinvolgere anche alcune palazzine in via Brecce a S. Erasmo. Alcune di esse crollarono e in una morirono due donne, inghiottite dalle macerie. Inoltre 2.594 persone furono costrette ad abbandonare le proprie abitazioni a causa dei danni provocati dall'esplosione: in gran parte vennero ospitati su due traghetti della [[Tirrenia]], altri andarono in ricovero presso roulotte fornite dal comune.<ref>{{Cita web|url=http://ponticelli.napolitoday.it/san-giovanni-a-teduccio/esplosione-incendio-deposito-agip-vigliena-21-dicembre-1985.html|titolo=L'alba senza sole di San Giovanni: 30 anni fa l'esplosione al deposito Agip|autore=A. cura di Redazione|sito=NapoliToday|lingua=it|accesso=2019-04-24}}</ref>
7 037

contributi