Differenze tra le versioni di "Sindrome da alienazione genitoriale"

→‎La legislazione in Italia: Rimosso capoverso, la cui fonte citata, "Country visit to the Republic of South Africa", si riferiva al Sud Africa e non all'Italia, come affermato dal titolo della sezione e come si mirava a far credere
(→‎La legislazione in Italia: Rimosso capoverso, la cui fonte citata, "Country visit to the Republic of South Africa", si riferiva al Sud Africa e non all'Italia, come affermato dal titolo della sezione e come si mirava a far credere)
Seduta n. 706 di giovedì 18 ottobre 2012|pagine =75 e 76|accesso=28 marzo 2017}} </ref>.
 
Sull'argomento la Suprema Corte di Cassazione italiana s'è pronunciata tre volte. In un caso ha riconosciuto la sindrome di alienazione genitoriale (P.A.S.) come priva di fondamento scientifico,<ref>Cass. Civ., sez. I, sentenza 20 marzo 2013 n. 7041. In una contesa genitoriale (sentenza 12 febbraio – 8 marzo 2013, n. 5847) la stessa Corte si pronunciava a favore della madre, ritenendo cioè il padre colpevole di aver attuato "condotte finalizzate a denigrare la figura materna agli occhi dei figli"</ref>.<ref>{{Cita web|autore = |url = http://www.alienazione.genitoriale.com/una-sentenza-di-cassazione-del-2013-riconosce-lalienazione-parentale-e-toglie-i-figli-al-padre-manipolatore/|titolo = Sentenza di cassazione riconosce la PAS|accesso = |data = }}</ref>. In un altro caso un padre è stato condannato in sede penale per aver «volutamente e coscientemente messo in atto strategie e comportamenti tali da annullare nei bambini ogni possibilità di un rapporto con la madre»<ref>{{Cita web|autore = |url = http://www.alienazione.genitoriale.com/fratellini-alienati-accusarono-mamma-su-youtube-padre-condannato-per-maltrattamenti/|titolo = Fratellini alienati accusarono mamma su youtube: padre condannato per maltrattamenti|accesso = |data = }}</ref>. Nella sentenza 28723<ref>{{Cita web|url=https://www.ilsole24ore.com/art/l-ostilita-figlio-il-padre-e-colpa-madre-giudice-non-puo-considerarla-adeguata-ADnmfh8|titolo=L’ostilità del figlio verso il padre è colpa della madre? Il giudice non può considerarla adeguata|sito=Il Sole 24 ORE|lingua=it|accesso=2020-12-22}}</ref> la cassazione rileva i "comportamenti della madre tesi ad emarginare il padre" e dispone pertanto che il tribunale d'appello "non poteva considerarla adeguata alla potestà genitoriale".
 
Le proposte di introduzione sono state e sono tuttora causa di dura controversia tra opposte opinioni; la principale fonte di critica a tali riforme risiede nel fatto che, attualmente, come evidenziato anche in un rapporto del [[2012]] dell'[[Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Diritti Umani]]<ref name="Rapporto ONU">{{Cita web|lingua=en|titolo=State responsibility for eliminating violence against women |url=http://www.ohchr.org/EN/Issues/Women/SRWomen/Pages/VAW.aspx|editore=United Nations High Commissioner for Human Rights|accesso=13 ottobre 2012}}</ref>, non si può porre il concetto di “bigenitorialità” in caso di coppie separate se prima non vengono garantite pari condizioni economiche e sociali a entrambi i genitori, dei quali la madre è spesso svantaggiata e soggetta a ''[[mobbing]]'' genitoriale e, quindi, spesso inabile a prendersi cura dei figli anche qualora le venisse riconosciuto il diritto da un tribunale<ref name="Rapporto ONU" />.
 
Nel 2019 la [[Corte suprema di cassazione]] italiana ha escluso la rilevanza processuale di tale sindrome<ref>{{Cita news|autore=|url=https://www.letteradonna.it/it/articoli/fatti/2019/05/22/alienazione-parentale-sentenze-cassazione/28378/|titolo=No, la sindrome di alienazione parentale non ha basi solide|pubblicazione=LetteraDonna|data=22 maggio 2019|accesso=22 maggio 2019|urlarchivio=https://archive.today/20190522181812/https://www.letteradonna.it/it/articoli/fatti/2019/05/22/alienazione-parentale-sentenze-cassazione/28378/|dataarchivio=22 maggio 2019|urlmorto=sì}}</ref>, definendola priva di basi scientifiche<ref>{{Cita news|autore=Luisiana Gaita|url=https://www.ilfattoquotidiano.it/2019/05/22/sindrome-alienazione-parentale-cassazione-non-ha-basi-scientifiche-e-non-puo-motivare-affido-esclusivo-figli/5197051/|titolo=Sindrome alienazione parentale, Cassazione: “Non ha basi scientifiche e non può motivare affido esclusivo figli”|pubblicazione=[[Il Fatto Quotidiano]]|data=22 maggio 2019|accesso=23 maggio 2019|urlarchivio=https://archive.today/20190522181316/https://www.ilfattoquotidiano.it/2019/05/22/sindrome-alienazione-parentale-cassazione-non-ha-basi-scientifiche-e-non-puo-motivare-affido-esclusivo-figli/5197051/|dataarchivio=22 maggio 2019|urlmorto=no}}</ref>.
9 318

contributi