Equilibrio chimico: differenze tra le versioni

ripetizione ravvicinata di due "fra"
(ripetizione ravvicinata di due "fra")
<math>K = \frac{[C]^c_{eq}[D]^d_{eq}}{[A]^a_{eq}[B]^b_{eq}}</math>
 
K indica quindi il rapporto fratra le [[concentrazione (chimica)|concentrazioni]] fradei prodotti e dei reagenti all'equilibrio, (ognuna elevata al proprio coefficiente stechiometrico) ed è chiamata '''[[costante di equilibrio]]'''. In prima approssimazione, K rappresenta una costante in condizioni di [[temperatura]] costante.
 
Più correttamente, bisogna rilevare che la legge di G-W rappresenta solo un'approssimazione nella quale:
 
===Variazione delle concentrazioni===
La variazione del rapporto fratra le [[concentrazione (chimica)|concentrazioni]] (o delle [[pressione parziale|pressioni parziali]]) delle [[specie chimica|specie chimiche]] presenti nell'[[ambiente di reazione]] turba l'equilibrio chimico che si era stabilito precedentemente; in conseguenza di ciò, si stabilisce un nuovo equilibrio chimico, in cui le quantità di sostanze presenti sono differenti dalla situazione che si aveva prima della modifica delle concentrazioni, per cui anche la quantità di sostanze prodotte sono differenti. Se la variazione delle concentrazioni è particolarmente elevata, si può addirittura assistere ad un'inversione del verso della reazione: in questo caso, quelli che erano i reagenti diventano i prodotti e quelli che erano i prodotti diventano i reagenti.<ref>Per evitare ambiguità di linguaggio, nel seguito della trattazione i termini "reagenti" (ad esempio A e B) e "prodotti" (ad esempio C e D) vengono riferiti alla reazione diretta (ad esempio: aA + bB → cC + dD), per cui nella reazione diretta si ha consumo dei reagenti e produzione di prodotti, mentre nella reazione inversa (ad esempio: cC + dD → aA + bB) si ha "consumo di prodotti" e "produzione di reagenti".</ref>
 
Ad esempio, se viene aggiunto nell'ambiente di reazione un prodotto della reazione diretta, viene turbato l'equilibrio chimico, per cui si stabilirà un nuovo equilibrio in cui si avrà una maggiore produzione di reagenti. In questo caso si dice anche che "la reazione si sposta verso sinistra" (cioè viene maggiormente favorita la reazione inversa).
Utente anonimo