Differenze tra le versioni di "Disposizione"

m
typo
m (Bot: i simboli corretti degli ordinali sono º e ª)
m (typo)
{{Nota disambigua|la disposizione in senso filosofico|Abito (filosofia)}}
 
Nel [[calcolo combinatorio]], dati due numeri [[numero intero|interi]] non negativi <math>n</math> e <math>k</math>, si definisce '''disposizione''' di <math>n</math> elementi a <math>k</math> a <math>k</math> (oppure di <math>n</math> elementi di classe <math>k,</math> oppure di <math>n</math> elementi presi <math>k</math> alla volta) ogni sottoinsieme ''ordinato'' di <math>k</math> elementi estratti da un insieme di <math>n</math> elementi tale che i sottoinsiemi differiscano almeno in un elemento oppure, in presenza degli stessi elementi, nel modo in cui sono ordinati. Talvolta <math>k</math> viene chiamato ''numero di posti'' e la disposizione di <math>n</math> elementi in <math>k</math> posti viene chiamata <math>k</math>-disposizione.
 
Se nei sottoinsiemi ''non sono ammessi'' elementi ripetuti si parla di '''disposizioni semplici''' altrimenti di '''disposizioni con ripetizione''': nel primo caso deve essere <math>k \le n.</math>
6

contributi