Differenze tra le versioni di "Forze armate italiane"

Etichette: Modifica da mobile Modifica da web per mobile Modifica visuale
Etichetta: Annullato
Per quanto concerne lo stato giuridico, il concetto di "posizione di stato" definisce la situazione di servizio in cui il [[militare]] si trova. In particolare, il militare può essere in "servizio effettivo", in "aspettativa", in "ausiliaria" e in "quiescenza". I soggetti nella posizione di servizio attivo o in [[Congedo militare|congedo]], possiedono lo ''[[status]]'' di "[[militare]]", sebbene non siano più tenuti agli obblighi del servizio attivo, conservano altresì il grado e dell'uniforme, che può essere indossata in base alle disposizioni di legge o della forza armata di originaria appartenenza. <ref>{{cita web|url=http://www.edizionieuropee.it/LAW/HTML/14/zn34_01_020.html#_ART0879|Art. 880 d.lgs 10 marzo 2010 n.66</ref> Durante il servizio tuttavia la legge pone dei limiti alcune libertà che la [[costituzione della Repubblica Italiana]] garantisce ordinariamente; infatti, essi non possono costituire associazioni professionali di carattere sindacale<ref>Art. 1475 comma e d.lgs 15 marzo 2010, n. 66</ref> e non hanno [[diritto di sciopero]];<ref>Art. 1475 comma 4 d.lgs 15 marzo 2010, n. 66</ref> inoltre la legge prevede alcune limitazioni alla loro libertà di espressione, di associazione e di movimento. Tra i loro doveri, essi sono tenuti a prestare [[giuramento militare]] di fedeltà alla [[Repubblica Italiana]], impegnandosi a osservarne le leggi e a difendere la [[costituzione della Repubblica Italiana]].<ref>Artt 575; 652 comma 6 e 712 [[d.lgs 15 marzo 2010, n. 66]]</ref> Tutti i militari sono inoltre tenuti a trascorrere la notte presso la localitá della sede di servizio.<ref>[https://www.gazzettaufficiale.it/atto/serie_generale/caricaArticolo?art.progressivo=0&art.idArticolo=744&art.versione=1&art.codiceRedazionale=010G0091&art.dataPubblicazioneGazzetta=2010-06-18&art.idGruppo=114&art.idSottoArticolo1=10&art.idSottoArticolo=1&art.flagTipoArticolo=0#art Art. 744 del D.P.R. 15 marzo 2010, n. 90]</ref> Al personale è rilasciata la [[Carta multiservizi della Difesa]], che funge da [[documento di riconoscimento in Italia]]. In tema di rappresentanza vigono particolari disposizioni, relative all'istituto della [[rappresentanza militare]]. L'avanzamento di carriera avviene diversamente a seconda del ruolo; generalmente per anzianità di servizio relativamente alla [[categoria dei militari di truppa]], (previa valutazione di idoneità da parte di apposite commissioni), mentre per la [[categoria ufficiali]] può avvenire per [[concorso interno]] per titoli ed esami, o anche per concorso esterno.<ref>Vedasi , in particolare, il libro IV - titolo VIII del [[codice dell'ordinamento militare]].</ref> I militari sono tenuti a rispettare le norme ed i principi dell'[[etica militare italiana]] e sono sottoposti alla [[disciplina militare]], mentre la [[giurisdizione]] su di essi è competenza dell'[[ordinamento giudiziario militare italiano]].
 
I [[volontari in ferma prefissata]] (anche gli ufficiali) possono essere prosciolti dalla ferma a domanda, non prima però di aver espletato il periodo di ferma previsto per l'obbligo di leva,<ref>Art. 933 d.lgs 15 marzo 2010 n. 66</ref> cosa invece non possibile per il personale di leva. Inoltre, ai sensi del [[decreto legge]] 23 maggio 2008 n. 92 (''Misure urgenti in materia di sicurezza pubblica'')<ref>pubblicato nella [[Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana]] n. 122 del 26 maggio 2008</ref> - convertito in legge 24 luglio 2008, n. 125 ha stabilito che agli appartenenti alle forze armate italiane impegnati in operazioni di tutela dell'ordine pubblico e contrasto alla [[microcriminalità]]<ref>Art. 7 comma 1 decreto legge 23 maggio 2008 n. 92</ref> sia attribuita la qualifica di [[agente di pubblica sicurezza]] con l'attribuzione delle facoltà di cui all'art. 4 della legge 22 maggio 1975, n. 152 ([[legge Reale]]).<ref>Art. 7 bis legge 24 luglio 2008, n. 125</ref> Infine, tutto il personale militare in servizio è dotato di un particolare documento di riconoscimento detto ''[[Carta multiservizi della Difesa]]''.
 
=== Gradi militari ===
Utente anonimo