Differenze tra le versioni di "Superstiti del campo di sterminio di Sobibór"

m
m (→‎Lista dei superstiti: date --> data)
* '''Kurt Ticho''' (Kurt Thomas, 1914-2009). Nacque a [[Brno]] in Moravia l'11 aprile 1914. Passando per i ghetti di [[Theresienstadt]] e Piaski e per il [[campo di concentramento di Trawniki]], giunse a Sobibór il 6 novembre 1942. Lavorò prima nelle baracche di smistamento e poi come inserviente. Nel campo fece amicizia con la ragazza olandese Mini Cats. Dopo la guerra emigrò negli Stati Uniti ma tornò brevemente in Europa per testimoniare contro le SS Johann Klier e Hubert Gomerski. In America cambiò il suo nome in Kurt Thomas. Morì a [[Columbus (Ohio)|Columbus]], nell'[[Ohio]], l'8 giugno 2009.
* '''Chaim Träger''' (1906-1969). Nacque a Chełm in Polonia il 5 marzo 1906. Fu deportato a Sobibór il 22su un trasporto proveniente da Chełm. Lavorò come muratore e, talvolta, anche nel ''Bahnhof-kommando''. Dal tetto di un edificio su cui stava lavorando fu testimone dello sterminio degli ebrei nel ''Campo III''. Dopo la guerra emigrò in Israele. Morì a [[Tel Aviv]] il 1º agosto 1969.
* '''Aleksej Waizen''' (Alexsy Wajcen o Aleksej Waitsen, 1922-2015). Nacque a Grigoriw in Russia il 30 maggio 1922. Arrivò a Sobibór nell'autunno del 1943 su un trasporto di 2&nbsp;500 proveniente da [[Ternopil']]. Fu uno dei soli trenta uomini selezionati per lavorare. Il suo lavoro consisteva nell'allineare i vestiti delle vittime. Dopo la guerra individuò la guardia ucraina [[John Demjanjuk]]<ref>[http://www.lepoint.fr/actualites-monde/2010-02-03/un-ancien-prisonnier-de-sobibor-dit-pouvoir-identifier-demjanjuk/924/0/420187?affiliate=15 ''Un ancien prisonnier de Sobibor dit pouvoir identifier Demjanjuk''] {{Webarchive|url=https://web.archive.org/web/20150208134736/http://www.lepoint.fr/actualites-monde/2010-02-03/un-ancien-prisonnier-de-sobibor-dit-pouvoir-identifier-demjanjuk/924/0/420187?affiliate=15 |datedata=8 febbraio 2015 }}, ''[[Le Point]]'', 3 febbraio 2010</ref>. Morì nel gennaio 2015 a Ryazan in Russia.
* '''Arkady Wajspapier''' (Arkadii Weisspapier, 1921-2018). Nacque nel 1921 a Bobrowyj Kut, Russia. Soldato dell'Armata Rossa, rimase gravemente ferito in battaglia e venne trasferito in un ospedale da campo nei pressi di Kiev. Dopo che si scoprì che era ebreo, venne deportato nel campo di concentramento di Minsk e poi a Sobibór, dove giunse il 22 settembre 1943 assieme ad altri prigionieri di guerra sovietici. Fu mandato a lavorare nelle baracche del ''Campo IV''. Anche Arkady fu testimone del sadico comportamento del sergente Frenzel, che spesso frustava i prigionieri senza alcuna ragione, paralizzandoli o, nei casi più estremi, uccidendoli<ref>[http://www.sobiborinterviews.nl/en/interviewees/2-profielen/20-arkady-wajspapir ''Arkady Wajspapir - Sobibór Interviews'']</ref>. Durante la rivolta lui e Jehuda Lerner uccisero a colpi di ascia il sergente Siegfried Graetschus e la guardia ucraina Ivan Klatt. Assieme ad altri nove superstiti attraversò il fiume [[Bug Occidentale|Bug]] e si unì ai partigiani. Morì l'11 gennaio 2018 a [[Kiev]].
* '''Abraham Wang''' (1921-1978). Nacque a Izbica in Polonia il 2 gennaio 1921. Il 23 aprile 1943 giunse a Sobibór su un camion assieme ad altri 280 ebrei provenienti da Izbica. Fu uno dei quaranta uomini di quel trasporto selezionati per lavorare. Doveva riordinare i vestiti delle vittime e talvolta lavorò anche nel ''Wald-kommando''. Il 27 luglio 1943 riuscì a fuggire assieme ad altri quattro prigionieri. Morì nel 1978 a Rehovot in Israele.
249 652

contributi