Differenze tra le versioni di "Giovan Pietro Carminati di Brembilla"

Etichette: Modifica da mobile Modifica da web per mobile Modifica da mobile avanzata
Etichette: Modifica da mobile Modifica da web per mobile Modifica da mobile avanzata
 
==== Imprese sotto Bona di Savoia e Gian Galeazzo Sforza ====
[[File:Marco d'Oggiono - Portrait of a Youth as Saint Sebastian - 1986.9 - Cleveland Museum of Art.tiff|thumb|''Ritratto di [[Gian Galeazzo Maria Sforza]] come [[San Sebastiano]]'', opera di [[Marco d'Oggiono]], 30.5×24 cm, [[1485]]-[[1489|89]] circa ([[Cleveland Museum of Art]], [[Stati Uniti d'America]])]]
 
Successivamente alla morte di Galeazzo Maria, il Bergamino fu prima al servizio di [[Tristano Sforza]] a [[Parma]] e poi nuovamente a Genova, dove era necessario sedare le ribellioni fatte scoppiare dai [[Fieschi]]; ma, sedate quest'ultime, scoppiò successivamente un'altra rivolta dopo la proclamazione di [[Prospero Adorno]] a doge e il Bergamino fu tra i [[condottiero|condottieri]] schierati contro i ribelli.<ref name="CdB"/> Ma questa volta le forze milanesi vennero sconfitte nella battaglia della [[Busalla]] contro il condottiero [[Roberto Sanseverino d'Aragona]], venuto in soccorso dell'Adorno, causando la definitiva perdita di Genova agli Sforza.<ref name="CdB"/> Il Bergamino finì anche ancora una volta prigioniero, ma venne poi rilasciato per lo scambio con alcuni prigionieri.<ref name="CdB"/>
 
==== Imprese sotto Ludovico il Moro ====
[[File:Ludovico Sforza by G.A. de Predis (Donatus Grammatica) - photoshoped.jpg|left|thumb|''Ritratto di [[Ludovico il Moro]] in armatura'', [[miniatura]] di [[Giovanni Ambrogio de Predis]] dalla ''Grammatica Latina'' di [[Elio Donato]], [[1496]] ([[Biblioteca Trivulziana]], [[Milano]])]]
 
Nel [[1481]] il Bergamino venne creato consigliere di Stato da [[Ludovico il Moro]], dopo che quest'ultimo era diventato reggente del Ducato.<ref name="CdB"/>
1 447

contributi