Apri il menu principale

Modifiche

Jarman riprende una versione apocrifa della vita [[San Sebastiano]], in circolazione solo dagli inizi del [[XX secolo]] e dal ''[[Martyre de Saint Sébastien]]'' di [[Gabriele D'Annunzio]], ma assai diffusa all'interno della [[comunità gay]], che faceva del giovane soldato l'amante dell'imperatore. Coinvolto in un attentato all'imperatore, il giovane cristiano viene inviato al confino sotto scorta.
 
Jarman scelse questo film per proporre immagini d'intimità fisica fra uomini, mostrati in nudità totale (cosa all'epoca ancora rara e molto trasgressiva) ed anche mentre amoreggiano, in scene deliberatamente romantiche e liriche, ma anche molto sensuali. E la maggior parte delle polemiche che questo film sollevò derivano proprio da questi due aspetti, la nudità e la presenza di rapporti omosessuali tra i soldati soldati romani che montano la guardia a Sebastiano.
 
Ciò che rende questo film particolare è il fatto di essere stato girato completamente in [[Lingua latina|latino]]. Per questo è l'unico film mai girato in [[Inghilterra]] e distribuito con sottotitoli in inglese.
Utente anonimo