Apri il menu principale

Modifiche

nessun oggetto della modifica
[[Immagine:Palermo-San-Giovanni-bjs-2.jpg|thumb|San Giovanni degli Eremiti]]
Nel [[IX secolo]] [[Islam|Musulmanimusulmani]] dal Nord [[AfricaNordafrica]] invasero la [[Sicilia]], iniziarono la conquista dell'isola nell'[[827]], conquistarono Palermo nel [[831]] e l'intera isola nel [[965]]. E furono proprio i governatori musulmani a spostare la capitale della Sicilia a Palermo, città nella quale è rimasta da allora. La città a qul punto dovette essere dotata di tutte le strutture burocratiche e quelle sestinati ai servizi che spettavano ad una capitale. Nel periodo musulmano Palermo divenne una città importante nei commerci e nella cultura, secondo il geografo e viaggiatore [[Ibn Hawqal]] la città era famosa perché al suo interno erano presenti più di 300 [[moschea|moschee]];<ref>[{{Cita web |url=http://www.mondoarabo.it/la-conquista-araba-della-sicilia.html |titolo=La conquista araba della Sicilia] |opera=mondoarabo.it |accesso=14-02-2010}}</ref> era conosciuta in tutto il [[mondo arabo]]. Fu un periodo di prosperità e tolleranza: i [[Cristianesimo|Cristianicristiani]] e gli [[Ebraismo|Ebreiebrei]] non erano perseguitati.
 
==Politica==
 
==Urbanistica nel periodo mussulmano==
I conquistatori mussulmani trasformarono la città nella sede di un emirato e di conseguenza dotarono la città di molti nuovi edifici pubblici e difensivi. La ''paleopoli'' venne chiamata ''Halqah'' e al suo interno edificarono un nuovo e grandioso castello ed un'enorme moschea che poteva ospitare fino a 7.000 persone, la moschea risiedeva al posto dell'attuale [[Cattedrale di Palermo|cattedrale]]. La città venne suddivisa in cinque quartieri: il ''Kasr'' nella punta della Paleopolis; il quartiere della grande ''Moschea''; la ''Kalsa'' (ossia Eletta) sede degli emiri nella riva del mare; la zona degli ''Schiavoni'', attraversata dal fiume ''Papireto''; e infine a ponente il ''Moascher'', il quartiere dei soldati antica sede degli emiri.Il porto venne ingrandito ed ammodernato con la costruzione di nuovi magazzini e di un arsenale. Sorsero nuovi quartieri per far fronte ad un forte aumento demografico causato soprattutto da una forte immigrazione dal resto della sicilia e da tutto il [[mare Mediterraneo|Mediterraneo]]. I nuovi quartieri che sorsero furono quello degli ''Schiavoni'' a [[Nord]], a [[Sud]] invece sorsero i quartieri dei ''Lattarini'' (zona ricca di botteghe) e della ''Moschita'' (abitato dagli [[Ebreo|ebrei]]), a [[Sud]]-[[Est]] sorse il quartiere ''Nuovo'' ed infine vicino al mare venne costruita la cittadella dell'emiro denominata ''[[Kalsa]]''. </br />
Nel [[XI secolo]] nuove mura vennero costruite più esterne per abbracciare anche i nuovi quartieri periferici come il popoloso ''Rabad'' (o borgo). Sempre contemporaneo il primo nucleo del [[Castelloamare]].
 
Utente anonimo