Differenze tra le versioni di "Lord Soth"

Soth era un Cavaliere della Rosa, il rango di cavaliere più stimato nei Cavalieri di Solamnia, ed era sposato. Lui e sua moglie, Lady Korrine di Gladria, tentarono più e più volte di avere un figlio per dare un erede alla casata Soth, ma ebbero pochi risultati positivi. La moglie di Soth visitò poi una strega che l'aiutasse con questo problema, ma questa avvertì che il bambino sarebbe stato una rappresentazione dell'anima di Soth. Pensando che Loran Soth fosse puro di cuore, la moglie non ebbe nessuna paura di questo avvertimento.
 
Poco tempo dopo, mentre quest'ultimo viaggiava coi suoi seguaci fedeli, il gruppo incontrò una banda di [[Orco (fantasy)|orchi]] che attaccava un gruppo di sacerdotesse [[Creature di Dragonlance#Elfi|elfiche]]: i cavalieri uccisero gli orchi, ma Soth si s'innamorò della sacerdotessa più bella, l'[[Creature di Dragonlance#Elfi di Silvanesti|elfa Silvanesti]] Isolde Denissa e successivamente riuscì a sedurla e a riportarla indietro a Dargaard Keep spacciandola per una sua amica al pubblico e a sua moglie.
 
Il giorno in cui la moglie di Soth partorì, lo sforzo fu molto doloroso. Dopo ore di parto il "bambino" venne alla luce: aveva la faccia simile a quella di un cucciolo di [[drago]], con due braccia da un lato ed una gamba dall'altro. L'ultima gamba si trovava vicino alle natiche, come una coda. Soth andò su tutte le furie e, pensando che sua moglie lo avesse tradito con qualche genere di demone, squartò lei e l'abominio; egli chiese poi a Caradoc, il suo tenente, di liberarsi dell'evidenza e rivelare la notizia delle morti come un parto difficile.
Utente anonimo