Differenze tra le versioni di "Norma (filosofia)"

m
ortografia
(Annullata la modifica 31854419 di 85.18.211.11 (discussione))
m (ortografia)
Non basta, come abbiamo visto, la giustificazione razionale per assicurare la convivenza. Il [[diritto]] è il principio coattivo delle norme; esso si rapporta alla moralità ed alla religiosità attraverso una coesione fra esse. In una società laicizzata, il diritto s'incarica di rendere esecutiva la norma. La questione che nasce spontaneamente è, quindi:
*Il Diritto deve farsi carico della [[morale]]?
Molto spesso il diritto si prende il carico della morale e diviene il suportosupporto dei valori civili, ma per avere una propria efficacia, i valori civili e morali necessitano di un supporto giuridico. D'altra parte, però, un legislatore deve operare in modo discrezionale. Quindi nasce la questione se la norma coercitiva (legge) debba essere punitiva o redentiva.
Il Diritto è un'acquisizione, in definitiva, della civiltà ed esprime l'efficacia della norma, quindi viene a mancare della sua stessa [[ontologia]] quando si pone come fonte della [[morale|moralità]].
 
423 535

contributi