Differenze tra le versioni di "Nobiltà svedese"

m
Bot: Correzione di uno o più errori comuni
m (Sistemo template lingue come da standard)
m (Bot: Correzione di uno o più errori comuni)
All'incoronazione di [[Erik XIV di Svezia|Erik XIV]] nel [[1561]], la nobiltà divenne ereditaria, con la creazione dei titoli di [[Conte]] ''(greve)'' e [[Barone]] ''(friherre)''. La [[Riddarhuset]] fu fondata nel [[1626]]. I requisiti per essere parte della nobiltà erano l'appartenenza ad una famiglia di "antica" nobiltà, o essere elevati a tale rango dal sovrano. Nacque così un grande interesse per la [[genealogia]].
 
L'Alto Cancelliere, [[Axel Oxenstierna]], fu l'artefice degli [[Costituzione svedese|Strumenti di governo]] del [[1634]], che posero le basi del moderno stato svedese. Esso stabiliva che tutte le cariche di governo dovessero essere occupate da membri della nobiltà, un mossa che aiutò il consenso verso una forma di governo centralizzato .
 
A causa delle numerose guerre la monarchia necessitava di un mezzo per ricompensare gli ufficiali e, dato che la situazione finanziaria non era delle migliori, si preferì rendere nobili e assegnare terreni al posto di premi in denaro. Durante il [[XVII secolo]], il numero delle famiglie nobili quintuplicò. In meno di un secolo i terreni posseduti dalla nobiltà passarono dal 16% a oltre il 60%, cosa che portò ad un calo degli introiti delle tasse. Comunque tra il [[1655]] e il [[1680]] fu ridotto il numero delle terre della nobiltà che tornarono ad essere della Corona.
94 807

contributi