Differenze tra le versioni di "Miami Heat"

322 byte aggiunti ,  10 anni fa
nessun oggetto della modifica
 
=== La fine del ciclo (2006-2010) ===
La stagione da campioni in carica però non partì in modo esaltante, a causa degli infortuni che investirono la franchigia. All'inizio della stagione, infatti il centro [[Shaquille O'Neal]] si infortunò al ginocchio, costringendo gli Heat a fare a meno del giocatore più dominante della lega, poco dopo anche [[Dwyane Wade]] si infortunò gravemente alla spalla. Dopo l'infortunio di Wade, si pensava che la squadra non sarebbe stata in grada nemmeno di raggiungere i playoffs. Tali previsioni furono rapidamente smentite quando gli Heat vinsero 11 partite su 14 partite battendo squadroni come i [[Detroit Pistons]], i [[Chicago Bulls]] e gli [[Utah Jazz]], O'Neal, in assenza di Wade, disputò un buon finale di regular season, portando gli Heat a vincere il loro settimo titolo di campioni della [[NBA Southeast Division|Southeast Division]], ma al primo round dei [[NBA Playoffs 2007|playoffs]] gli Heat vengono asfaltati dai [[Chicago Bulls]] in quattro gare, è la prima volta nelladal storia[[1957]] che la squadra campione in carica cade al primo turno, nonostante a inizio anno furono fatti più volte proclami di vittoria del secondo titolo.
 
Il momento di gloria degli Heat sembrava ormai volgere alla fine. Il mercato dei [[free agents]], gli scambi e gli infortuni contribuirono a portare gli Heat sul fondo della [[NBA]]classifica. [[Shaquille O'Neal|O'Neal]] fu ceduto a febbraio ai [[Phoenix Suns]], diversi giocatori firmarono per altre squadre, Riley rassegnò le dimissioni da [[allenatore]], arrivarono giocatori come [[Marcus Banks]], [[Luke Jackson]], [[Anfernee Hardaway]] e [[Shawn Marion]], mentre Wade si sottopose ad alcuni interventi chirurgici in quella che alla fine si rivelò una stagione da incubo, la faticosa partenza 4-11 anticipò il disastroso record di 15–67, lo stesso della prima stagione d'esordio, ed il peggior ruolino di marcia dell'intera lega e il poco invidiabile record del terzo peggior punteggio ottenuto in una partita nella sconfitta 96-54 contro i [[Toronto Raptors]]. Solo [[Udonis Haslem]], [[Dwyane Wade]] e [[Dorell Wright]] erano rimasti della squadra campione appena due anni prima.
 
Per la stagione [[National Basketball Association 2008-2009|2008-2009]] le ambizioni della squadra della [[Florida]] non erano di certo delle più temibili. Nel [[draft NBA 2008]] i Miami Heat ingaggiarono [[Michael Beasley]] e [[Mario Chalmers]], acquisito con una trade effettuata con i [[Minnesota Timberwolves]]. Inizialmente la squadra, affidata a [[Erik Spoelstra]] è riuscita a mantenere una media vittorie sconfitte sopra al 50% grazie alla grande prestazione di Wade e compagni. Con l'infortunio che pose fine alla gloriosa carriera di [[Alonzo Mourning]], e quindi in seguito alla mancanza di un vero pivot, Pat Riley decise di scambiare [[Shawn Marion]] e [[Marcus Banks]] per [[Jermaine O'Neal]] e [[Jamario Moon]], due giocatori dei [[Toronto Raptors]], e di prendere [[Yakhouba Diawara]], cercò anche di arrivare a [[Amar'e Stoudemire]] e [[Carlos Boozer]] senza successo. La stagione regolare vide i Miami Heat terminare al quinto posto della [[NBA Eastern Conference|Eastern Conference]] con un record positivo 43-39 consentendo alla squadra di Miami di scontrarsi contro gli [[Atlanta Hawks]] in una interminabile serie durata 7 gare. In seguito all' infortunio di Wade alla schiena e quello di Jermaine O'Neal in gara 5, i Miami Heat vengono sconfitti in gara 7. Anche la stagione [[National Basketball Association 2009-2010|2009-2010]], nonostante l'arrivo di buoni giocatori come [[Quentin Richardson]], [[Carlos Arroyo]] e [[Rafer Alston]] ha visto gli Heat chiudere la regular season in quinta posizione ad est ed uscire al primo turno dei [[NBA Playoffs 2010|playoffs]], ma questa volta contro i [[Boston Celtics]].
 
=== I ''Big Three'' (2010-) ===
[[File:MMVA2007 Chris Bosh.jpg|right|thumb|150px|Chris Bosh]]
[[File:LeBron James at Aderholt Fitness Center 2010-09-28.jpg|left|thumb|150px|Lebron James]]
Nel luglio del [[2010]] Miami acquista [[Chris Bosh]] e [[LeBron James]]<ref>{{cita web|url=http://www.tvguide.com/News/LeBron-James-Miami-1020311.aspx|titolo=LeBron James Leaves the Cleveland Cavaliers for Miami Heat|editore=TVguide.com|lingua=en}}</ref> e rifirma [[Dwyane Wade]] e [[Udonis Haslem]], in quello che viene spesso citato come il più grande colpo di mercato della storia della lega. Dopo questi acquisti gli Heat riescono a mettere sotto contratto anche [[Mike Miller]], [[Eddie House]], [[Erick Dampier]], [[Juwan Howard]] e [[Žydrūnas Ilgauskas]]. Con i tre All-Star molti considerano i Miami Heat come la squadra che può rompere il record di 72 vittorie nella regular season fissato dai [[Chicago Bulls]] nel [[1996]]. La partita d'apertura dei ''Big Three'' giocata contro [[Boston Celtics]] è stata la più vista nella storia della lega.
 
== Arene di gioco ==
9 039

contributi