Debugger: differenze tra le versioni

25 byte aggiunti ,  11 anni fa
nessun oggetto della modifica
Nessun oggetto della modifica
Nessun oggetto della modifica
Il codice può essere mostrato nella sua forma nativa, tradotto in linguaggio [[assembly]] o perfino sotto forma di [[codice sorgente]] nel linguaggio in cui il programma analizzato è stato scritto. Per mostrare il codice assembly il debugger fa tipicamente uso di un [[disassembler]], eventualmente integrato nel debugger stesso. Per l'analisi del codice sorgente, invece, è in generale necessario uno speciale tipo di compilazione per il programma utente.
 
Se si utilizza un [[interprete|Interprete_(informatica)]] il debugging è molto più naturale per la natura stessa dell'interpretazione.
 
Quasi tutti i debugger consentono l'esecuzione del programma analizzato a piccoli passi, mostrando nelle interruzioni il codice relativo all'istruzione sorgente corrente e lo stato attuale della [[CPU]]. L'interruzione dell'esecuzione può avvenire ad ogni singola istruzione oppure in punti esplicitamente assegnati dall'utente ([[breakpoint]] o watchpoint).
397

contributi