Differenze tra le versioni di "Codolo"

Nessun cambiamento nella dimensione ,  8 anni fa
 
==Storia==
Il codolo fu un'invenzione dell'[[Età del Ferro]].<br> Nei coltelli dell'[[Età della Pietra]], la [[lama (oggetto)|lama]] e l'impugnatura erano un tutt'uno, ricavati dal medesimo blocco di pietra (es. [[selce]]) e distinti solo, forse, dalla presenza di una copertura della "manica" che ne rendesse più agevole la presa: una striscia di [[cuoio]] o [[tessuto]] avvolgente come una fascia la superficie ignea<ref>[[Richard Francis Burton|Burton, Richard]] (1884), ''The Book of the Sword'', Londra, Chatto & Windus, p. 80, analizza una [[daga (arma)|daga]] dell'[[Antico Egitto]] in [[bronzo]] con codolo-impugnatura, priva di pomolo, che sviluppa in soluzione di continuità dalla [[lama (oggetto)|lama]] lanceolata.</ref>. La nascita della [[daga (arma)|daga]] e, fondamentalmente, della [[spada]] durante l'[[Età del Rame]] segnò il primo passo verso una detta differenziazione tra la lama e quella protuberanza finale che doveva garantirne l'ammanicamento. La realizzazione, a parte rispetto alla lama, di una vera e propria impugnatura che con essa doveva poi dialogare in pianta stabile costrinse l'[[armaiolo]] a predisporre in modo adeguataadeguato quella parte non affilata della lama destinata ad essere chiusa dall'impugnatura. Le [[spade dell'Età del Bronzo]] avevano lama terminante in una piastra o "lingua" di metallo traforato destinata a combaciare con la manica, a sua volta realizzata in metallo traforato, onde poi esservi assicurata dall'applicazione di chiodi o rivettini<ref>Burton, Richard, ''Op. Cit.'', p. 96.</ref>.
 
Fu solo con le [[spade celtiche]] che nacque il codolo vero e proprio. Gli armaioli di [[Cultura di La Tène| La Tène]] realizzarono [[armi bianche]] manesche dalla cui lama, più precisamente dal "forte" della lama, dipartiva non più una piastrina traforata bensì un vero e proprio [[artiglio]] (in [[lingua inglese]] il codolo è ancora oggi indicato con il [[vocabolo]] ''tang'', i.e. "artiglio") destinato ad essere chiuso tra le componenti lignee o metalliche della manica. Questa lunga e sottile cuspide di ferro veniva poi assicurata all'impugnatura ribattendolo contro di essa o incastrandola in un bottone terminale: conseguentemente all'invenzione del codolo si originò così il pomolo della spada.
Utente anonimo