Differenze tra le versioni di "Khanato di Kazan'"

m
fix link turco
m (fix link turco)
 
== Geografia e popolazione del Khanato ==
Il territorio del [[khan]]ato comprendeva le terre dei ducati di Bolğar, Cükätäw, Kazan, Qaşan e le altre regioni che originariamente appartenevano ai [[Bulgari del Volga]]. Il [[Volga]], il [[Kama (fiume)|Kama]] e il [[Vjatka]] erano i fiumi principali del Khanato così come le maggiori vie di comunicazione. La maggioranza della popolazione era appartenente all'etnia dei [[Tatari di Kazan]] (Bulgari del Volga, musulmani dal 922 d.C. che parlavano [[Lingua turca|turco]]), anche se non sempre erano soliti identificarsi come Tatari: il più delle volte si descrivevano come semplici [[musulmani]] o "gente di Kazan". L'Islam era la [[religione di stato]].
 
La nobiltà feudale locale era costituita dai Bulgari del Volga-Oka, ma la corte del Khan e la guardia reale era costituita da Tatari della steppa ([[Kipchaki]], e successivamente da fuoriusciti dell'[[Orda Nogai]]) che vivevano a Kazan. Secondo la tradizione [[Gengis Khan|gengiskhanide]], c'erano delle tribù turche dell'Asia Centrale chiamate Tatar e una di esse era stata inclusa fra le genti che seguirono Cinghiz Khan nella grande avventura di conquista dell'Occidente ed era forse assurta ad essere la parte nobile ([[Kipčaki|kipciak]]) che governava a Sarai. Parte della nobiltà dei tatari di Kazan' partecipava al trono dell'[[Orda d'Oro]] di Sarai poiché il fondatore della città (e quindi del Khanato) Ulu Mahmet era proprio un ex Khan di Sarai fuggito verso il nord. Le principali quattro famiglie nobiliari di Kazan' erano: Arghin, Barin, Qipchaq, e Shirin.
63 894

contributi