Appendice che espone in maniera assoluta la vera scienza nello spazio: differenze tra le versioni

corsivo per titolo opera
m (Correzione di omonimia)
(corsivo per titolo opera)
{{s|matematica}}
L''''''Appendice che espone in maniera assoluta la vera scienza nello spazio''''' (''Appendix scientiam spatii absolute veram exhibens: a veritate aut falsitate axiomatis XI Euclides (a priori haud unquam decidenda) indipendentem; adjecta ad casum falsitatis, quadratura circuli geometrica'') è un'opera del [[matematico]] [[ungheria|ungherese]] [[János Bolyai]].
 
Il nome "appendice" deriva dal fatto che venne pubblicata nel [[1832]] dal padre di questi [[Farkas Bolyai]], anch'egli matematico, come appendice del suo trattato ''Tentamen Juventutem studiosam in elementa Matheseos purae, elementaris ac sublimioris, methodo intuitiva, evidentique huic propria, introducendi''. Il testo riveste una grande importanza nello sviluppo della matematica, perché è la prima opera che getta i fondamenti della [[geometria non euclidea]].
Utente anonimo