Sean Parker: differenze tra le versioni

m
ortografia
m (migrazione automatica di 19 collegamenti interwiki a Wikidata, d:q328929)
m (ortografia)
}}
 
Fu co-fondatorecofondatore di [[Napster]], [[Plaxo]], e [[Causes]]<ref name="WSJ_041609">{{Cita news | titolo = Firm Lets Others Choose Start-Ups | autore = Vascellaro, Jessica E. | data=16 aprile 2009 | editore = ''[[Wall Street Journal]]'' | url = http://online.wsj.com/article/SB123984100075223223.html | accesso=18 maggio 2009 }}</ref>, e parte del team di sviluppo di [[Facebook]]. Continuò il suo lavoro di guida ed assistenza su Facebook in via più rilassata e non ufficiale<ref name="USAT_220908">{{Cita news | autore = Mutzabaugh, Ben | titolo = Today in the Sky | url = http://www.usatoday.com/travel/flights/item.aspx?type=photo&photo_id=0ac5bHsh1w6yt&pn=4&tid=000000000 | editore = ''[[USA Today]]'' | data=22 settembre 2008 | accesso=18 maggio 2009 }}</ref>.
 
== Biografia ==
Sean Parker iniziò la sua carriera di [[programmatore]] prestissimo. Suo padre gli insegnò a programmare già all'età di sette anni, e quando ne ebbe sedici fu imputato da una community di [[hacker]]aggio<ref name="VanityFair201010"/>.
Parker si diplomò alla Oakton High School nel 1998. Nel 1999, divenne co-fondatorecofondatore di [[Napster]], un servizio di condivisione libera e gratuita di musica che scatenò ben presto l'ira delle etichette di registrazione e della [[Recording Industry Association of America]].<ref name="VENTURE_121206">{{Cita news | titolo = Founders Fund hires Sean Parker as partner, to launch second fund | autore = Marshall, Matt | data=12 dicembre 2006 | editore = ''Venture Beat'' | url = http://venturebeat.com/2006/12/12/founders-fund-hires-edgy-sean-parker-as-partner-to-launch-second-fund/ | accesso=18 maggio 2009 }}</ref> Cause legali da parte di numerose aziende del settore riuscirono ad arrestare il servizio<ref name="BBC_270700">{{Cita news | titolo = Napster shut down | url = http://news.bbc.co.uk/1/hi/entertainment/852283.stm | editore = [[BBC News Online]] | data=27 luglio 2000 | accesso=18 maggio 2009 }}</ref><ref name="BBC_260302">{{Cita news | titolo = Napster must stay shut down | url = http://news.bbc.co.uk/1/hi/entertainment/1893904.stm | editore = [[BBC News Online]] | data=26 marzo 2002 | accesso=18 maggio 2009 }}</ref>. La vittoria delle case discografiche fu però solo sulla carta, in quanto dopo [[Napster]] l'era del [[file-sharing]] cominciò su larga scala.
 
Nel novembre del 2002 Parker lanciò consecutivamente [[Plaxo]], una raccolta online di indirizzi e servizio di [[social network]] che integrava [[Microsoft Outlook]]<ref name="WIRED_111202">{{Cita news | titolo = Napster Co-Founder's New Venture | autore = Jardin, Xeni | data=12 novembre 2002 | editore = ''[[Wired (magazine)|Wired]]'' | url=http://www.wired.com/science/discoveries/news/2002/11/56322 | accesso=18 maggio 2009 }}</ref>. Lasciò Plaxo per ragioni sconosciute legate a dispute con i suoi due [[azionisti]], [[Sequoia Capital]] e [[Ram Shriram]]<ref name="VENTURE_121206" />.
448 056

contributi