Apri il menu principale

Modifiche

m
ortografia
== Storia ==
Sulle origini del suo nome esistono due ipotesi, la prima vuole che esso derivi da ''Rocca Bonnarii'', facendo riferimento al suo fondatore, un certo Bonnario; la seconda che esso provenga da ''Rocca di Vivara'', riferendosi alla contrada di ''Vivara'' tuttora esistente e confinante con il comune di Roccavivara.
La parte bassa dell'agro di Roccavivara offre ampie testimonianze della presenza di centri abitati all'epoca di Roma repubblicana ed imperiale. Notizie storiche ci dicono che nel 1268 era feudatario di Roccavivara Gualtiero di Vollers; a costui seguì Bertrando Cantelmo, la cui discendenza tenne il dominio fino al 1442. Successivamente il potere passò ai Sangro, ai Carafa e ai Coppola fino all'abolizione della feudalità. In localitalocalità San Fabiano è stato rinvenuto un sito molto interessante: una villa romana sicuramente costruita su un pianterreno sostenuto da una costruzione megalitica.
 
Di pregevole valore storico-artistico è la Chiesa di Santa Maria in Canneto, costruita nella omonima contrada, così denominata a causa della sua vicinanza al fiume [[Trigno]] e quindi ricca di canneti. La chiesa venne costruita su un luogo di culto già esistente, e, sebbene non sia chiara la data della sua costruzione, la prima notizia dell'edificio è databile intorno al [[706]], come testimoniato da un documento nel quale il duca [[Gisulfo I di Benevento]] fa dono della chiesa ai monaci [[benedettini]] di [[San Vincenzo al Volturno]].
422 646

contributi