Differenze tra le versioni di "Partito Democratico (Italia)"

m
m (Annullate le modifiche di 87.7.202.228 (discussione), riportata alla versione precedente di Ignisdelavega)
[[File:Schema formazione del PD.jpg|thumb|left|300px|Schema della storia dei partiti che hanno dato vita al PD, dall'inizio degli anni '90 al 2008.]]
 
Nel [[2003]] [[Michele Salvati]], deputato eletto nelle liste dei Democratici di Sinistra, in alcuni articoli pubblicati sui quotidiani ''[[Il Foglio]]''<ref>{{Cita news|autore=Michele Salvati|url=http://newrassegna.camera.it/chiosco_new/pagweb/immagineFrame.asp?comeFrom=search&currentArticle=4BCL3|titolo=Appello per il Partito Democratico|pubblicazione=[[Il Foglio]]|giorno=10|mese=aprile|anno=2003|pagina=1|accesso=27 agosto 2007|formato=pdf}}</ref> e ''[[la Repubblica]]''<ref>{{Cita news|autore=Michele Salvati|url=http://newrassegna.camera.it/chiosco_new/pagweb/immagineFrame.asp?comeFrom=search&currentArticle=4BV62|titolo=Perché voglio il Partito democratico|pubblicazione=[[la Repubblica]]|pagina=17|giorno=15|mese=aprile|anno=2003|accesso=27 agosto 2007|formato=pdf}}</ref> nell'aprile [[2003]], delineò un nuovo partito, nato dalla ''riunione di tutte le correnti riformistiche moderate della storia italiana di cui tanto si è parlato a proposito dell'Ulivo'' per formare così ''un partito di sinistra moderata (o centro-sinistra, se si preferisce), con un nome immediato, semplice e fortemente evocativo''. L'idea di Salvati fu ripresa tre mesi dopo da Romano Prodi, all'epoca [[Presidente della Commissione europea|Presidente]] della [[Commissione Europea]]<ref>{{cita news|url=http://archiviostorico.corriere.it/2003/luglio/18/Non_dimetto_dall_Unione_anche_co_0_030718018.shtml|titolo=Riparte la sfida per la premiership. In campo oltre a Prodi c'è Veltroni|giorno=18|mese=luglio|anno=2003|accesso=11 giugno 2013}}</ref>.
 
Per le [[Elezioni europee 2004|elezioni europee del 2004]] nacque così la lista [[Uniti nell'Ulivo]], composta da Democratici di Sinistra, [[la Margherita]], [[Socialisti Democratici Italiani]] e [[Movimento Repubblicani Europei]]; la lista unitaria raccolse il 31,1% dei voti, eleggendo 25 europarlamentari.
5 293

contributi