Differenze tra le versioni di "Italo Tibaldi"

morte e il ritorno in italia
m (Bot: overlinking giorni e mesi dell'anno e modifiche minori)
(morte e il ritorno in italia)
Con un trasporto raggiunse Torino, dove venne accolto dalla [[Croce Rossa]]. Tibaldi – malato di [[scabbia]] - riuscì a chiamare sua madre, che venne a portarlo a casa su una carrozzella – era già fine di giugno o metà luglio.
 
Più tardi Tibaldi entrò nel Comune di Torino come [[geometra]]. Trasferitosi a Vico Canavese, divenne dapprima sindaco e poi presidente della Comunità Montana Valchiusella. Si dette inoltre alla ricerca e pubblicò un’opera preziosa sui trasporti dall’Italia ai lager nazisti.
 
== La morte ==
Dopo essere entrato in uno stato di depressione permanente, Italo decide di mettere in atto uno sciopero della fame. A due settimane dall'entrata in atto dello stesso, la mattina del 13 ottobre 2010 è colpito da infarto, che nel tardo pomeriggio fa sopraggiungere la morte. E' sepolto nel cimitero di Vico Canavese.
 
== Il ricordo ==
Utente anonimo