Differenze tra le versioni di "Joseph Henry"

Appartenenza alla Smithsonian Institution; box successione
m (Bot: rimozione campi VIAF, LCCN migrati a Wikidata: d:Q157043)
(Appartenenza alla Smithsonian Institution; box successione)
Studiò le correnti indotte e realizzò degli [[Elettromagnete|elettromagneti]] che consentirono in seguito lo sviluppo del [[telegrafo]].
 
Contemporaneamente a [[Michael Faraday]], scoprì il fenomeno dell'[[autoinduzione]] ([[1832]]) notando che un [[magnete]] spostandosi all'interno di un [[campo magnetico]] produceva [[corrente elettrica]]. Elaborò uno dei primi modelli di [[motore elettrico]] ed inventò il [[campanello elettrico]] ([[1831]]).
 
Divenuto membro della [[Smithsonian Institution]], ne fu anche il primo segretario.
Porta il suo nome l'unità di misura dell'[[induttanza]] (simbolo H). Inventò il [[campanello elettrico]] ([[1831]]).
 
Porta il suo nome l'unità di misura dell'[[induttanza]] (simbolo H). Inventò il [[campanello elettrico]] ([[1831]]).
== Altri progetti ==
{{interprogetto|commons=Category:Joseph Henry}}
 
{{Box successione
|tipologia = titolo nobiliare
|carica = [[Smithsonian Institution|Segretario della Smithsonian Institution]]
|periodo = [[1846]] - [[1878]]
|precedente = ''inesistente''
|successivo = [[Spencer Fullerton Baird]]</br>[[1878]] – [[1887]]
|immagine =Smithsonian logo color.svg
}}
 
{{Controllo di autorità}}