Effetto collaterale (medicina): differenze tra le versioni

nessun oggetto della modifica
Nessun oggetto della modifica
Nessun oggetto della modifica
{{S|medicina|arg2=farmacologia}}
'''Effetto collaterale''', in [[medicina]] e in [[farmacologia]], indica genericamente qualsiasi effetto non previsto o non desiderato (non necessariamente nocivo) legato all'azione farmacologica di una sostanza sull'organismo umano, all'interno di un trattamento sanitario prescritto tipicamente da un [[medico]] per fronteggiare una particolare [[patologia]].<ref>[http://www.farmacovigilanza.org/corsi/servello/corso13.htm ''Linee guida per creare e far funzionare un Centro di Farmacovigilanza'' (World Health Organization - the Uppsala Monitoring Centre) paragrafo 13 - Glossario]</ref><ref>[http://farmacia.unich.it/farmacologia/didattica/farmacognosia-jz/8A.PDF Slides esplicative dal sito dell'Università degli Studi "''Gabriele d'Annunzio''"]</ref>
 
Tipicamente il possibile effetto collaterale di un farmaco è preventivamente comunicato dal medico al paziente valendo come [[consenso informato]] del trattamento sanitario oppure molto più spesso all'interno del [[foglietto illustrativo]] del farmaco stesso.
Utente anonimo