Differenze tra le versioni di "Arsenio Lupin (film)"

nessun oggetto della modifica
Diversi anni dopo, nel 1913, mentre è in compagnia di una giovane donna incontrano una delegazione venuta ad accogliere l'arciduca d'Austria. Da lontano Arsenio però scorge Joséphine in compagnia di un ragazzo che sembra suo figlio. Lui ha in mano una valigetta e la sta portando vicino alla delegazione dell'Arciduca. Arsenio lo raggiunge e gliela sottrae. Il ragazzo sul momento resiste, poi si volta e se ne va, permettendo ad Arsenio di lanciare la valigetta in aria e sventare l'attentato dinamitardo. Joséphine accorre preoccupata, ma capisce che Arsenio è vivo, mentre lui si dilegua tra la folla.
 
==Inesattezze storiche==
==
Verso la fine del film si parla di Francesco Giuseppe come arciduca d'Austria-Ungheria ma nel 1913 [[Francesco Giuseppe I]] era [[imperatore d'Austria]] e [[re d'Ungheria]] e il suo erede era l'arciduca d'Austria [[Francesco Ferdinando]].
 
Utente anonimo