Differenze tra le versioni di "Cassina de' Gatti"

m
fix
m (fix)
 
== Storia ==
La piccola località rurale di Cassina de' Gatti, di antica origine, costituiva un comune compreso nella [[Corte di Monza]], parte del [[Ducato di Milano]]. In origine, il il borgo si chiamava ''Sundro'', dal termine longobardo ''sundrium'' (terreno mantenuto e lavorato dai padroni per conto proprio e con l'opera di servi), a testimonianza della forte influenza dei [[Longobardi]] nell'area, già a partire dal VI secolo<ref>[http://www.sestosg.net/servlet/page?_pageid=55&_dad=portal30&_schema=PORTAL30&_type=site&_fsiteid=34&_fid=12485&_fnavbarid=18466&_fnavbarsiteid=34&_fedit=0&_fmode=2&_fdisplaymode=1&_fcalledfrom=1&_fdisplayurl= La storia di Sesto - Fra Medioevo e Settecento, Sestosg.net]</ref>.
 
Registrata agli atti del [[1751]] come un villaggio [[provincia di Milano|milanese]] di 120 abitanti, alla proclamazione del [[Regno d'Italia]] nel [[1805]] la cassinaCassina risultava avere 165 residenti.<ref>[http://www.lombardiabeniculturali.it/istituzioni/schede/8012661/?view=toponimi&hid= Comune di Cassina de'Gatti, 1798 - 1809 – Istituzioni storiche – Lombardia Beni Culturali<!-- Titolo generato automaticamente -->]</ref> In [[età napoleonica]] il comune di Cassina de' Gatti venne soppresso e aggregato per la prima volta al limitrofo comune di [[Sesto San Giovanni]];<ref>Decreto 4 novembre 1809 a</ref> recuperò poi l'autonomia con l'istituzione del [[Regno Lombardo-Veneto]].<ref>Notificazione 12 febbraio 1816</ref>
 
Nel [[1853]] il comune di Cassina de' Gatti contava 460 abitanti, nel [[1861]] ne aveva 570. Il comune venne aggregato a [[Sesto San Giovanni]] nel [[1869]], riproponendo l'antico modello napoleonico.
106 815

contributi