Apri il menu principale

Modifiche

m
tag errato, checkwiki
Grande appassionato di [[calcio (sport)|calcio]], nel [[1977]] pubblica il romanzo ''[[Azzurro tenebra]]''. Nel [[1978]] segue i [[Campionato mondiale di calcio 1978|Mondiali in Argentina]] per il quotidiano torinese ''[[La Stampa]]''. Nel [[1980]] comincia una collaborazione con il quotidiano milanese ''[[il Giornale]]'', scrivendo di cronaca, costume e cultura. È stato molto amico di [[Indro Montanelli]], al quale ha presentato il giovane [[Marco Travaglio]].<ref>{{cita news|titolo=Ma che piacevole imbarazzo riascoltare la voce stonata di quel cantastorie di Arpino|pubblicazione=[[il Giornale]]|autore=Luigi Mascheroni|data=29 luglio 2011}}</ref>
 
Muore a [[Torino]] il 10 dicembre [[1987]], a 60 anni, a causa di un [[carcinoma]]. Era particolarmente legato alla città della sua giovinezza, [[Bra]], la quale gli ha dedicato un Centro culturale polifunzionale e un Premio di letteratura per ragazzi.</br />
La città di [[Torino]] gli ha intitolato una via nel nuovo quartiere ricavato nell'area ex-Venchi Unica, vicino a Piazza Massaua.
 
1 125 148

contributi