Apri il menu principale

Modifiche

Aggiunta
Durante gli [[anni 1970|anni settanta]] e [[anni 1980|ottanta]] diversi progettisti rimaneggiarono lo snurfer creando vari modelli con nomi diversi.
Alcune migliorie resero gli snurfer più manovrabili, come cinghie per i piedi e ''flex'' migliorati, ma fu solo dopo anni di ricerche che il giocattolo diventò un attrezzo sportivo. Fu una visita di Burton in [[Austria]] ad alcune aziende sci che accese l'intuizione: la tavola doveva necessariamente prendere spunto da questa tecnologia per fare il passo decisivo. Soletta in [[P-Tex]] prima, costruzione [[Sandwich (tecnologia)|sandwich]] e lamine poi, portarono lo snowboard verso l'età adulta e lo proiettarono al di fuori dei campi innevati e verso le stazioni sciistiche.
Fondamentale fu l'invenzione di [[Jeff Grell]], all'inizio [[anni 1980|anni ottanta]], di uno [[Spoiler (aerodinamica)|spoiler]] posteriore per l'attacco, che permetteva la conduzione della tavola sulla neve ghiacciata, grazie ad un feeling e ad una risposta decisamente migliori.
 
I primi marchi produttori di snowboards vennero fondati in [[America]] da personaggi come [[Dimitrije Milovich]] con [[Winterstick]], [[Jake Burton Carpenter]] con [[Burton Snowboards|Burton]], [[Bob Webber]] e [[Chuck Barfoot]] con [[Barfoot]], fra i primi in Europa ci fu [[Lucio Longoni]] con [[Funky snowboards|Funky]].
 
== Caratteristiche della tavola da snowboard ==
Utente anonimo