Balbuzie: differenze tra le versioni

17 byte aggiunti ,  6 anni fa
nessun oggetto della modifica
mNessun oggetto della modifica
Nessun oggetto della modifica
 
La locuzione utilizzata per questi impedimenti della parola è "disfluenze verbali".
 
==Descrizione==
 
Il termine "balbuzie" (dal [[Lingua latina|latino]] ''bàlbus'', da cui ''balbùties'', voce nata per armonia imitativa<ref>[http://www.etimo.it/?cmd=id&id=1836&md=d2683eafaa60df5228198ab77119f769 Etimologia : balbettare<!-- Titolo generato automaticamente -->].</ref>) è più comunemente associato alle ripetizioni involontarie di suoni della balbuzie clonica, ma comprende anche esitazione o pause prima di parlare, tipici della forma tonica, e il prolungamento di certi suoni, in genere vocali e semi-vocali, spesso come stratagemma per mascherare il problema e migliorare la fluenza.
Utente anonimo