Differenze tra le versioni di "Margherita I di Danimarca"

(correggo)
Il suo destino sembrava essere solo il matrimonio, seppure regale, col ruolo di regina consorte. Margherita era, infatti, la figlia più giovane del sovrano: non destinata al trono per la presenza, prima di tutto, di un fratello, il duca di Laaland Kristoffer (1344-63) - anch'egli sepolto a [[Roskilde]] in un artistico sarcofago -, di una sorella, Ingeborg (1347-70), e della consuetudine che non vedeva di buon occhio l'accesso al trono delle donne.
 
Furono a lei contemporanee le seguenti sovrane, regnanti per proprio diritto: [[Eleonora d'Arborea|Eleonora]] ([[1383]]-[[1404]]), famosa [[Giudici di Arborea|giudicessa d'Arborea]] in [[Sardegna]]; [[Giovanna I di Napoli|Giovanna I]], [[Sovrani di Napoli|regina di Napoli]] ([[1343]]-[[1381]]); [[Edvige di Polonia|Edvige d'Angiò]], [[Sovrani di Polonia|regina di Polonia]] ([[1384]]-[[1399]]); [[Maria di Sicilia|Maria d'Aragona]], [[Sovrani di Sicilia|regina di Sicilia]] ([[1377]]-[[1402]]); [[Maria d'Ungheria (1371-1395)|Maria d'Angiò]], [[Sovrani d'Ungheria|regina d'Ungheria]] ([[1382]]-[[1395]]).
 
Il primo atto di Margherita dopo la morte del padre nel [[1375]], fu di ottenere, dunque,
89

contributi