Differenze tra le versioni di "IEEE 802.11"

L'organizzazione è nata con l'obiettivo di certificare l'[[interoperabilità]] di prodotti 802.11, portando ad una comune (o comunque interoperabile) implementazione di quelle parti dello standard lasciate libere al costruttore.
 
La famiglia 802.11 consta di quattro protocolli dedicati alla trasmissione delle [[informazione|informazioni]] (a, b, g, n), la [[sicurezza informatica|sicurezza]] è stata inclusa in uno standard a parte, 802.11i. Gli altri standard della famiglia (c, d, e, f, h, …) riguardano estensioni dei servizi base e miglioramenti di servizi già disponibili. Il primo protocollo largamente diffuso è stato il b; in seguito si sono diffusi il protocollo a, e soprattutto il protocollo g.
 
L'802.11b e 802.11g utilizzano lo [[Rappresentazione spettrale dei segnali|spettro]] di frequenze dei 2,4 GHz ([[banda ISM]]).
Utente anonimo