Differenze tra le versioni di "Jabala ibn al-Ayham"

{{tmp|bio}}
m (→‎Note: rimozione categoria cancellata)
({{tmp|bio}})
{{tmp|bio}}
'''Jabala ibn al-Ayham''' ({{arabo|جبلة ابن الأيهم}}) fu l'ultimo sovrano dei [[Ghassanidi]], prima che i domini di questa dinastia - per lo più estesi nell'odierno Stato del [[Libano]], [[Siria]]. [[Giordania]] e [[Israele]] - entrasse a vario titolo (non solo bellico) nel [[VII secolo]] nella ''[[Umma]]'' [[musulmana]].<br>
Jabala aveva a sua disposizione un esercito non trascurabile, per lo più composto da [[Arabi cristiani]], impegnato nella sfavorevole [[battaglia dello Yarmuk]] del [[636]]. Dopo la conquista [[islam]]ica del [[Levante (geografia)|Levante]] [[Vicino oriente|vicino-orientale]], per breve periodo abbracciò nel [[638]] anch'egli la religione dei conquistatori, prima però di pentirsene e tornare nel [[645]] ad abbracciare il [[Cristianesimo]] [[monofisita]], tipico delle comunità cristiane di [[Siria]]-[[Palestina]]. Si trasferì quindi nell'[[Anatolia]] [[bizantina]], fino alla sua morte nel [[645]].
40 106

contributi