Differenze tra le versioni di "Carlo il Calvo"

→‎Lotte contro i Vichinghi e successione in Provenza e Lotaringia: è più appropriato usare il termine 'Normanni'
(→‎Lotte contro i Vichinghi e successione in Provenza e Lotaringia: è più appropriato usare il termine 'Normanni')
Nell'[[854]] [[Ludovico III della Francia Orientale|Ludovico il Giovane]], figlio di Ludovico II il Germanico, con l'appoggio dei nobili aquitani, attaccò<ref>Dopo l'[[853]], i nobili aquitani, che non gradivano come re Carlo il Calvo, avevano inviato messaggeri a Ludovico il Germanico per offrirgli la corona d'Aquitania, minacciando che se avesse rifiutato si sarebbero rivolti ai [[Vichinghi]] o ai [[Saraceni]]. Ludovico il Germanico inviò il figlio, Ludovico il Giovane.</ref> Carlo il Calvo ed arrivò sino a [[Limoges]], mentre i [[Normanni]] si erano stabiliti nella [[Valle della Loira]] devastando [[Poitiers]], [[Angouleme]], [[Périgueux]], [[Limoges]], [[Clermont]] e [[Bourges]]. Pipino II ne approfittò per lasciare il monastero in cui era stato rinchiuso e raccogliere intorno a sé molti nobili che, alla notizia della sua fuga, avevano abbandonato Ludovico il Giovane, che dovette rientrare in Baviera<ref name=Saint-Be>{{la}} [http://gallica.bnf.fr/ark:/12148/bpt6k215043h/f107.image#ES Annales de Saint-Bertin, Pag 85]</ref>. Pipino II attaccò ancora una volta Carlo, riuscendo a tenerlo impegnato e per pochi mesi ebbe il controllo dell'Aquitania<ref name=Pepin/>.<br />In quello stesso anno Carlo il Calvo recuperò diversi territori e fece incoronare re d'Aquitania, a Limoges, suo figlio, [[Carlo III di Aquitania|Carlo III il Bambino]]; in pratica l'Aquitania era governata da due re, quello ufficiale, nel nord e Pipino II, nel sud.
 
=== Lotte contro i VichinghiNormanni e successione in Provenza e Lotaringia ===
Nell'[[856]] furono i [[Normanni]] a risalire dalle foci della Senna e a saccheggiare Parigi e poi a devastare tutti i territori tra la Senna e la Loira. La popolazione parigina per l'inettitudine<ref>Carlo si dimostrò attivo nella difesa dei territori, ma dovette subire una mancanza di collaborazione da parte di molti suoi feudatari con cui si trovava in disaccordo</ref> di Carlo si rivolgerà al fratello Ludovico il Germanico, che dovette declinare l'invito perché stava preparando una guerra contro gli [[Slavi]]. Carlo per combattere i Vichinghi, nell'[[858]], chiese il supporto di Ludovico il Germanico che era ancora alle prese con gli Slavi e rifiutò, il nipote, [[Lotario II di Lotaringia|Lotario II]]<ref>Nell'[[855]], Lotario I era morto ed i suoi territori erano stati divisi tra i figli:
* [[Ludovico II il Giovane|Ludovico II]], il primogenito, al quale vennero assegnati i territori dell'Italia, cui già possedeva dignità regale, ed il [[Sacro Romano Imperatore|titolo imperiale]];
Utente anonimo