Differenze tra le versioni di "Anaerobiosi"

Esistono diversi tipi di organismi anaerobici.
* Gli '''anaerobi obbligati''' sono un gruppo di organismi che non sono in grado di sopravvivere in presenza delle abituali concentrazioni atmosferiche di O<sub>2</sub>. Tali anaerobi non sono in grado di sopravvivere perché non dotati di enzimi come la [[superossido dismutasi]], la [[catalasi]] e la [[perossidasi]], in grado di proteggerli dallo [[stress ossidativo]] generato da O<sub>2</sub>.
* Gli '''anaerobiaerobi facoltativi''', invece, crescono meglio in presenza di O<sub>2</sub>, ma ne tollerano anche l'assenza.
* Gli organismi '''microaerofili''' sono in grado di utilizzare O<sub>2</sub>, ma solo a concentrazioni ridotte (nell'ordine di micromoli). La loro crescita è inibita da concentrazioni normali di O<sub>2</sub> (pari a circa 200 micromolare ovvero 200 μM). I '''nanoaerobi''' sono organismi affini, che richiedono concentrazioni dell'ordine di nanomoli di O<sub>2</sub> per poter crescere.
* Gli organismi '''aerotolleranti''' non richiedono O<sub>2</sub>, non presentano alcun tipo di metabolismo in grado di utilizzarlo, ma sono in grado di sopravvivere se esposti all'aria, poiché dotati degli enzimi necessari a resistere agli stress ossidativi.
Utente anonimo