Apri il menu principale

Modifiche

nessun oggetto della modifica
|organo =
|sito web =
|colore = RedOrange
}}
La '''Confederazione Generale del Lavoro''' ('''CGdL ''') è stata l'[[sindacato|organizzazione sindacale]] fondata a [[Milano]], tra il 29 settembre e il 1º ottobre del [[1906]], per iniziativa delle [[Camere del Lavoro]], dalle [[Leghe di resistenza]] e federazioni sindacali e da 700 sindacati locali per un totale di 250.000 iscritti. La gran parte dei suoi dirigenti e degli iscritti furono anche attivi nel [[Partito Socialista Italiano]] (furono socialisti sia il fondatore [[Rinaldo Rigola]], primo segretario della CGdL, sia i suoi successori [[Ludovico D'Aragona]] e [[Bruno Buozzi]]). Col [[fascismo]] la sua esistenza cesserà e continuerà nella clandestinità per poi rinascere nel 1944, con il [[Patto di Roma]], nella ''CGIL Unitaria'' che nel [[1950]] attraverso le sue scissioni darà vita alle attuali [[Centrale sindacale|confederazioni sindacali]] [[italia]]ne [[Confederazione Generale Italiana del Lavoro|CGIL]] - [[Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori|CISL]] - [[Unione Italiana del Lavoro (1950)|UIL]].
1

contributo