Differenze tra le versioni di "L'ultimo saluto di Sherlock Holmes"

(→‎L'ultimo saluto. Un epilogo.: Van Bork, non Van Bok)
Etichette: Modifica da mobile Modifica da web per mobile
 
=== La scomparsa di Lady Frances Carfax ===
Holmes viene contattato da Susan Dobney per indagare sulla scomparsa di Lady Frances Carfax. Susan era la governante della donna e solitamente si teneva in contatto con lei tramite lettera; dopo un viaggio in Svizzera però l'anziana signorina era scomparsa senza lasciare traccia. Watson viene mandato a [[Losanna]] per indagare sul caso, e giunto nell'hotel in cui alloggiava la donna, interroga il capo cameriere Jules Vibart, dal quale apprende che Lady Carfax aveva lasciato l'hotel per sfuggire a un uomo misterioso. Watson scopre che la donna si era recata a [[Baden (Svizzera)|Baden]], dove aveva conosciuto i coniugi Shlessinger, coi quali era tornata a Londra. Prima di lasciare la Svizzera, Watson si reca a [[Montpellier]], a trovare la ex cameriera di Lady Carfax, Maria Devine. Durante la chiacchierata i due scorgono dalla finestra l'uomo misterioso, e Watson si precipita sulla strada, ma questo tenta di strangolarlo: solo il provvidenziale intervento di Holmes riuscirà a salvarlo. Holmes rivela l'identità dell'aggressore, Philip Green che, innamorato della signorina Carfax, si era messo sulle sue tracce. Ovviamente Holmes ha già risolto il mistero: la facoltosa donna era incappata in due truffatori, la cui occupazione era quella di impossessarsi degli averi delle ricche signore dopo averle uccise, e per questo decide di precipitarsi nuovamente a [[Londra]] per salvare Lady Carfax. A Londra il detective si mette sulle tracce dei truffatori, l'australiano Henry Peters e l'inglese Mrs Fraser, riuscendo a rintracciare quest'ultima presso un'agenzia di pompe funebri, dove aveva commissionato un funerale per il giorno dopo alle otto. Holmes teme che nella cassa possa esserci lady Carfax, perciò si reca all'indirizzo dei truffatori, ma all'interno trova solo il corpo di una vecchia signora, presunta bambinaia della signora Fraiser, morta di vecchiaia. Nonostante il fallimento Holmes non si da per vinto e decide di recarsi al funerale il giorno successivo, per esaminare nuovamente la bara, che ai suoi occhi appariva troppo grande. Dopo aver fatto aprire la cassa, all'interno trova il corpo di Lady Carfax, stordita dal cloroformio. La ricca donna viene fatta risvegliare, ma i due truffatori riescono a darsi alla fuga.
 
=== L'avventura del piede del diavolo ===
Utente anonimo